Temi ambientali
Arpae in regione
Arpa Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Reggio Emilia /

Qualità dell´aria a Reggio Emilia: report mensile di luglio

Il mese di luglio è stato caratterizzato dalla predominanza dell’alta pressione di origine atlantica, che ha portato un sensibile aumento delle temperature, con punte fino a 35 C. Non è mancato anche l’ingresso di aria più fresca e qualche precipitazione soprattutto nella parte centrale del mese.

(12/08/16) 

 

 

Uniforme su tutto il territorio provinciale le concentrazioni di particolato PM10: 24-25 µg/m3 avuti presso le stazioni di fondo urbana di San Lazzaro e di fondo rurale di San Rocco di Guastalla, 20 µg/m3 a Castellarano e 27 µg/m3 presso la stazione da traffico cittadina; in nessuna delle stazioni provinciali della RRQA, vi sono stati superamenti del valore limite giornaliero di 50 µg/m3.

Molto contenute anche le concentrazioni del particolato più fine PM 2.5, con valori compresi tra i 13-16 µg/m3. Basse le concentrazioni di tutti gli inquinanti gassosi da traffico, biossido d’azoto, benzene, monossido di carbonio.Per quanto riguarda l’ozono, causa le alte temperature, numerosi sono stati i superamenti della soglia obiettivo di 120 µg/m3 espressi come media mobile sulle 8 ore, compresi tra i 20 di San Lazzaro ed i 24 di Castellarano; i superamenti della soglia d’informazione di

180 µg/m3 sono stati fortunatamente contenuti: 6 giornate a Castellarano, 3 giornate a SanRocco e 2 giornate a San Lazzaro.

Non si sono avuti superamenti della soglia di allarme di 240 µg/m3. Giorno critico: 20 Luglio, con concentrazione massima oraria di Ozono a Castellano di 201 µg/m3 e valori sopra i 180 µg/m3 per la durata di 6 ore.

scarica il report di Luglio (pdf 1,27 MB)

visualizza e scarica i report precedenti

Che cos´è l´Indice di Qualità dell´Aria



Versione stampabileVersione stampabile