Temi ambientali
Arpae in regione
Arpa Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Acqua /

Disponibili su "Dati ambientali" i dati 2014 sulle acque superficiali

Stato chimico “buono” nella quasi totalità dei corpi idrici. Ancora criticità per la presenza di nitrati e fosforo. Buona la situazione dei depuratori.

(14/01/16) 

Al termine del triennio di monitoraggio 2010-2012, la classificazione dello stato chimico aveva evidenziato il raggiungimento dell’obiettivo di qualità “buono” nell’88% dei corpi idrici fluviali dell’Emilia-Romagna. Nel 2013 e 2014, la valutazione dello stato chimico è risultata praticamente “buono” nella totalità dei corpi idrici.

Lo stato ecologico, al termine del triennio 2010-2012, era “buono” nel 28% dei corpi idrici fluviali dell’Emilia-Romagna, di norma situati nelle aree appenniniche e pedecollinari. Benché parziale, il monitoraggio 2014 conferma quanto già emerso nel triennio 2010-2012.

Nei corsi d’acqua regionali anche il 2014 mostra alcune situazioni di criticità legate alla presenza di azoto nitrico in concentrazioni di rilevante significatività. Il contenuto di azoto nitrico tende ad aumentare nei bacini regionali da monte verso valle per effetto della crescente antropizzazione e utilizzo agricolo del territorio. Le criticità maggiori si hanno nelle stazioni di pianura, dove la presenza di nitrati è diffusa.

Per quanto riguarda il contenuto di fosforo totale, anche per il 2014 si osservano alcune situazioni di attenzione legate alla presenza di fosforo in concentrazioni rilevanti. Spostandosi da monte verso valle, le concentrazioni di fosforo tendono ad aumentare in modo significativo, per presenza di fonti di pressione puntuale rilevanti. Si osserva quindi che nelle stazioni di bacino pedemontano, per il fosforo totale, la soglia di “buono” è rispettata quasi ovunque, mentre nelle stazioni di pianura sono diversi i bacini che non raggiungono lo stato “buono”.

Il 95% degli impianti di depurazione delle acque reflue urbane è risultato conforme a quanto previsto dal DLgs 152/06. La percentuale degli abitanti equivalenti (AE) serviti da rete fognaria in Emilia-Romagna si attesta su valori molto alti (circa il 99%), mentre la percentuale di AE depurati da impianti di trattamento delle acque reflue urbane è pari al 98%.

Continua sul sito Dati ambientali dell´Emilia-Romagna

 



Versione stampabileVersione stampabile