Temi ambientali
Arpae in regione
Arpa Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Rifiuti /

Benefici e sfide dell´economia circolare

Un report dell´Agenzia europea dell´ambiente evidenzia potenzialitÓ e sfide della transizione a un nuovo modello di produzione e consumo.

(26/01/16) 

Circular economyUn nuovo report dell’Agenzia europea dell’ambiente (EEA) evidenzia i benefici ambientali dell’adozione di un’economia circolare in Europa e le sfide di questa transizione economica. Il report descrive anche le possibili modalità per misurare i progressi raggiunti ed evidenzia le aree su cui ricerca e politica dovrebbero porre maggiore attenzione per realizzare concretamente questa transizione. 

Il report EEA “Circular economy in Europe - Developing the knowledge base” descrive il concetto di economia circolare ed evidenzia le sue caratteristiche chiave. Per creare un’economia circolare sono necessari cambiamenti in tutto il percorso di creazione del valore, dalla progettazione ai processi produttivi e ai nuovi modelli economici e stili di consumo. Il riciclo consente di trasformare i rifiuti in risorse e di estendere la vita dei prodotti, contribuendo così a preservare le risorse naturali. Il pacchetto 2015 della Commissione europea sull’economia circolare gioca un ruolo fondamentale in questo processo.

Al contrario del tradizionale approccio prendi-produci-consuma-getta, l’economia circolare cerca di rispettare i limiti ambientali incrementando la percentuale di risorse rinnovabili o riciclabili, allo stesso tempo riducendo il consumo di materie prime ed energia, con una conseguente riduzione di emissioni e sprechi di risorse. Approcci come l’eco-design, la condivisione, il riuso, la riparazione, e il riciclo di prodotti e materiali contribuisce a mantenere il valore di componenti e materiali.

I benefici della transizione a un’economia circolare in Europa potrebbero essere significativi, in termini di riduzione delle pressioni ambientali in Europa e oltre e di minimizzazione dell’elevata e crescente dipendenza del continente dalle importazioni. Un’ulteriore crescita di tale dipendenza potrebbe essere una fonte di vulnerabilità. La crescente competizione mondiale per le risorse naturali ha contribuito a un incremento e a una maggiore volatilità dei prezzi delle risorse. L’economia circolare potrebbe portare anche importanti risparmi economici, una maggiore competitività dell’industria europea e un incremento dei livelli occupazionali.

Scarica il report

Circular economy

(SF)



Versione stampabileVersione stampabile