Temi ambientali
Arpae in regione
Arpa Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Idro-Meteo-Clima /

Disponibile il bollettino agroclimatico di febbraio

Dopo il rischio siccità dei mesi precedenti, un febbraio anomalo con piogge straordinarie e temperature medie elevate per il periodo.

(09/03/16) 

Il bollettino agroclimatico mensile, redatto dall’area Agrometeorologia Territorio e Clima, contiene informazioni importanti sulla climatologia e sulla disponibilità della risorsa idrica per il mese di riferimento.

Nel bollettino sono disponibili numerose mappe: temperature minime e massime ed eventuali anomalie; precipitazioni cumulate e confronto con il clima del periodo 1991-2010; evapotraspirazione potenziale (ETP); bilancio idroclimatico (BIC); acqua disponibile in pianura; sommatorie termiche; modelli fenologici e rilevazioni fenologiche di orzo, frumento tenero e frumento duro.

Più simile al primo della primavera che all’ultimo dell’inverno, il mese di febbraio 2016 ha cambiato profondamente le prospettive ancora presenti alla fine di gennaio. La primavera siccitosa, che sembrava ormai inevitabile vista l’umidità dei terreni, è stata cancellata dai circa 120-150 mm di pioggia caduti mediamente in pianura, in un mese da cui ci si aspettano circa 30 mm di pioggia; è piovuto quindi quattro-cinque volte quanto atteso dal clima.
Stupisce l’intensità e la rapidità con la quale si è passati da un periodo estremamente siccitoso, novembre e dicembre 2015 hanno visto nel complesso le piogge più basse almeno dal 1961, ad un febbraio tra i più piovosi, in molte zone della regione probabilmente il più piovoso degli  ultimi 50 anni.  In vaste aree della regione febbraio 2016 ha quindi recuperato le mancate precipitazioni di novembre e dicembre riportando il conteggio della pioggia prossimo alla norma, lievemente deficitario solo in Romagna.

Nella mappa a destra si evidenzia lo scostamento percentuale delle piogge di febbraio 2015 sul clima 1991-2010, che indica che le piogge del mese sono state da triple (oltre 200 %) a quintuple (oltre 400 %) di quelle attese. Scostamenti inferiori, comunque oltre il 100% rispetto alle attese si calcolano per le province di Forlì Cesena e Rimini.

Ma le stranezze climatologiche non si fermano qui:  l’ultimo febbraio è il quarto consecutivo caratterizzato da piogge nettamente superiori alle medie precedenti, in una successione assolutamente unica nella serie climatica dal 1961.
Nel mese hanno prevalso le correnti miti occidentali o sud-occidentali, con temperature quindi molto superiori alle attese. Si calcolano, considerando la pianura interna, circa 3 °C di differenza rispetto al clima recente (1991-2010);  circa 3,5 °C rispetto al clima di riferimento 1961-1990. Negli oltre 50 anni dal 1961 ad oggi, temperature medie mensili cosi elevate in febbraio, oltre 7 °C, si sono registrate solo nel 2014, nel biennio 1997-1998, nel 1974 e nel 1966.


Altri dettagli nel Bollettino agroclimatico di febbraio 2016

Vai a Bollettini agroclimatici mensili



Versione stampabileVersione stampabile