Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in: ArpaER / Idro-Meteo-Clima /

Allerte gelo per la beccaccia

Aggiornamento del 09 02 2016

    Riassunto presenza allerta gelo ultimi 10 giorni
    Data PC PR RE MO BO FE FC RA RN
    31-01-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO
    01-02-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO
    02-02-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO
    03-02-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO
    04-02-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO
    05-02-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO
    06-02-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO
    07-02-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO
    08-02-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO
    09-02-2016 NO NO NO NO NO NO NO NO NO

Legenda Tabella
  • SI: Presenza condizioni di Allerta Gelo
  • NO: Assenza condizioni di Allerta Gelo
  • Verde: Possibilità di caccia
  • Rosso: Sospensione caccia
  • Dopo tre SI consecutivi caccia sospesa (Rosso)
  • Dopo cinque NO consecutivi preceduti da un SI riapertura caccia (Verde)

Arpa Emilia Romagna valuta le condizioni meteorologiche che determinano la sospensione del prelievo venatorio in base alla deliberazione Regionale n. 273/2012 inserendo nell'apposita pagina la comunicazione dell'allerta gelo e la comunicazione della cessazione dell'allerta gelo. ATTENZIONE: le comunicazioni sopra riportate e le informazioni contenute nella Tabella non definiscono la condizione caccia sì - caccia no. Tale condizione si deduce dal punto 5 dell'allegato alla deliberazione regionale n 273/2012, che si riporta di seguito.

L’efficacia della sospensione nella provincia interessata all’evento climatico avverso decorre a far data dal secondo giorno dalla comunicazione dell’allerta da parte del Servizio Idro-Meteo-Clima di ARPA, ossia trascorsi tre giorni di gelo, e fino a data da stabilirsi. La riattivazione del prelievo, invece, decorre a far data dal terzo giorno dalla comunicazione della cessazione di allerta gelo da parte del Servizio Idro-Meteo-Clima di ARPA, ossia trascorsi cinque giorni di assenza di condizioni di gelo.