Bollettino N°19 del 21-22 Settembre 2020

I controlli sono stati eseguiti con la M/n Daphne II da 500 m dalla costa fino a 10 km al largo, da Lido di Volano a Cattolica. Lungo la costa in particolare nell´area settentrionale, permane una condizione caratterizzata da valori di salinità in superficie medio bassi come conseguenza di continui apporti di acque dolci dal bacino Padano che contribuiscono a mantenere diluite le acque marine. L´apporto di nutrienti quali azoto e fosforo, veicolati dalle acque fluviali, contribuisce ad alimentare e sostenere la componente microalgale che in alcune stazioni raggiunge concentrazioni elevate. Questa ultima, composta in particolare da fitoplancton appartenente al gruppo delle Diatomee, contribuisce a mantenere concentrazioni di clorofilla "a" superiori a 10 µg/l in diverse stazioni controllate. Questa situazione determina anche un aumento delle torbidità delle acque e ...