Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Aria / Liberiamolaria / Limitazioni per Comune /

Fiorano Modenese (Mo)

Informazioni. Contatti: 0536 833111(239) -  info@comune.fiorano-modenese.mo.it 
Orari di apertura al pubblico: lunedì-sabato (8.30/13.00) lunedì-giovedì (14.30/17.30)
Vai al Sito web del Comune


Non sono previste limitazioni alla circolazione relative all´Accordo di programma sulla Qualità dell´aria. Il Comune di Fiorano Modenese ha aderito volontariamente alle prescrizioni del PAIR.

Limitazioni alla circolazione dal 27 ottobre 2017 al 31 marzo 2018 nel Comune di Fiorano Modenese (MO)

Ordinanza del Comune di Fiorano Modenese (MO) del 27 ottobre 2017

Sintesi delle limitazioni alla circolazione - Verifica il codice EURO del tuo veicolo 

Periodo e orari delle limitazioni:

  • dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30
  • le limitazioni alla circolazione sono sospese nei giorni festivi di mercoledì 1 novembre, 8 dicembre, 25 e 26 dicembre 2017, lunedì 1 gennaio 2018

Veicoli che NON possono circolare:

  • veicoli benzina Pre Euro e Euro 1;
  • veicoli diesel Pre Euro, Euro 1, Euro 2 e Euro 3 (compresi i veicoli commerciali leggeri fino a 3,5 tonnellate diesel Euro 3);
  • ciclomotori e motocicli Pre Euro.

Per dettagli, deroghe e aree soggette a limitazioni, verifica l´Ordinanza del Comune di Fiorano Modenese (MO)

 

Possono sempre circolare:

  • autoveicoli alimentati benzina/gpl e benzina/metano
  • autoveicoli elettrici e ibridi
  • ciclomotori e motocicli elettrici
  • autoveicoli con almeno 3 persone a bordo se omologati per 4 o più posti e con almeno 2 persone, se omologati per 2 o 3 posti a sedere (car pooling)
  • autoveicoli immatricolati come autoveicoli per trasporti specifici e autoveicoli per uso speciale, come definiti dall’art. 54 del Codice della Strada e dall´art. 203 del Regolamento di Esecuzione e Attuazione del Codice della Strada
  • Per l´elenco specifico dei veicoli esclusi dal divieto di circolazione si veda Ordinanza del Comune di Fiorano Modenese del 27 ottobre 2017

Dal 30 ottobre 2017 al 31 marzo 2018 sull´intero territorio comunale viene inoltre disposta:

  • a. la riduzione del periodo giornaliero di funzionamento degli impianti id riscaldamento che potranno rimanere in funzione al massimo per 12 ore giornaliere
  • b. la riduzione della temperatura dell´aria negli ambienti a 19°C per gli edifici non rientranti nella categoria E.8 del DPR 412/93 e a 17°C per gli edifici rientranti nella categoria E.8 (edifici adibiti ad attiità industriali ed artigianali e assimilabili)
  • c. il divieto di utilizzo di biomasse (legna, pellet, cippato, altro) nelle unità immobiliari classificate E1(1) e E1(2) dotate di riscaldamento multicombustibile con impianti ad efficienza media stagionale in riscaldamento, desumibile dall´attestato di prestazione energetica, inferiore al 75% e nei focolari aperti o che possono funzionare aperti

Il divieto di bruciatura all´aperto di biomasse derivanti da attività agricole e forsetali, pulizia parchi, giardi i e d aree agricole, atitivtà di cantiere, artigianali, commerciali, servii e produttive in genere