Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Forlì

Informazioni: Ufficio di Forlì, tel. 0543 712111. Polizia municipale, tel. 0543 712000.

Vai al Sito web del Comune


Limitazioni alla circolazione dal 29 ottobre 2018 al 31 marzo 2019 nel comune di Forlì

  • Ordinanza del Comune di Forlì del 28 settembre 2018, n.679 - REVOCATA 

SINTESI ORDINANZA

Limitazioni alla circolazione

Periodo e orari delle limitazioni:

  • dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30
  • domeniche ecologiche dalle 8.30 alle 18.30 (7 ottobre, 4 e 11 novembre, 2 dicembre 2018; 13 e 20 gennaio, 3 e 24 febbraio, 3 e 31 marzo 2019)
  • il divieto di circolazione è sospeso nei giorni festivi di giovedì 1 novembre, martedì 25 dicembre, mercoledì 26 dicembre 2018; martedì 1 gennaio 2019

Veicoli che NON possono circolare:

  • veicoli benzina Pre Euro e Euro 1;
  • veicoli diesel Pre Euro, Euro 1, Euro 2 e Euro 3;
  • ciclomotori e motocicli Pre Euro.

Possono sempre circolare:

  • autoveicoli alimentati benzina/gpl e benzina/metano
  • autoveicoli elettrici e ibridi
  • ciclomotori e motocicli elettrici
  • autoveicoli con almeno 3 persone a bordo se omologati per 4 o più posti e con almeno 2 persone, se omologati per 2 o 3 posti a sedere (car pooling)
  • autoveicoli immatricolati come autoveicoli per trasporti specifici e autoveicoli per uso speciale, come definiti dall’art. 54 del Codice della Strada e dall´art. 203 del Regolamento di Esecuzione e Attuazione del Codice della Strada.  

Misure emergenziali

In caso di 3 o più giorni consecutivi di superamento del limite giornaliero di PM10 precedenti il giorno di controllo (lunedì e giovedì), e con previsioni che confermano la tendenza, scattano le misure emergenziali di I livello (4 giorni di sforamento) o II livello (10 giorni di sforamento) previste a livello regionale (vai all´infografica).

 

Biomasse legnose

Dal 1 ottobre 2018 al 31 marzo 2019 in tutto il territorio comunale, in tutte le unità immobiliare comunque classigicate, dotate di sistema di riscaldamento multicombustibile è vietato utilizzare biomasse combustibili solide (legna, pellet, cippato, altro): 

  • nei generatori di calore alimentati a biomasse combustibili solide (di cui all´art.1 co.3 del Deceto del Ministero dell´Ambiente n.189/2017) dotati di classe di qualità inferiore a 2 stelle
  • nei focolari aperti o che possono funzionare aperti. 

Nei generatori di calore funzianti a pellet è fatto obbligo di utilizzare pellet che sia stato certificato da un Organismo di certificazione accreditato, conforme alla Classe A1 della norma UNI EN ISO 17855-2 2014.

In tutto il territorio comunale e in tutte le unità immobiliarei comunque classificate è vietato installare generatori di calore funzionanti a biomasse combustibili solide di classe in qualità inferiore a 3 stelle

 

Bollettino Misure emergenziali | Infografica misure emergenziali