Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Acqua / Argomenti / Report ambientali acqua /

La qualità delle acque dolci superficiali lacustri dell´Emilia-Romagna

Report triennale 2010-2012 della qualità delle acque lacustri

Con il report delle acque 2010 - 2012 è presentato il quadro relativo allo stato delle acque interne lacustri, con riferimento al primo ciclo triennale (2010-2012) di monitoraggio condotto in attuazione della Direttiva 2000/60/CE, Direttiva Quadro sulle Acque (DQ), recepita dal decreto legislativo 152/2006.
Le acque sono valutate e classificate nell’ambito del bacino e per distretto idrografico di appartenenza; infatti la Direttiva ha individuato nei distretti idrografici (costituiti da uno o più bacini idrografici) gli specifici ambiti territoriali di riferimento per la pianificazione e gestione degli interventi finalizzati alla salvaguardia e tutela della risorsa idrica.


Per ciascun distretto idrografico è prevista la predisposizione di un Piano di Gestione (PdG),cioè di uno strumento conoscitivo, strategico e operativo attraverso cui pianificare, attuare, e monitorare le misure per la protezione, risanamento e miglioramento dei corpi idrici superficiali e sotterranei, favorendo il raggiungimento degli obiettivi ambientali previsti dalla Direttiva.
Al fine di fornire un corretto quadro conoscitivo a livello ecosistemico si è provveduto a pianificare un nuovo sistema di monitoraggio approvato con Delibera Giunta Regione Emilia-Romagna n.350/2010.


Nelle  relazioni  sono illustrati i risultati conclusivi del primo ciclo di monitoraggio e le proposte di prima classificazione dello Stato Ecologico e dello Stato Chimico per le acque lacustri.

Dott.ssa Donatella Ferri, Dott.ssa Gisella Ferroni

Anno riferimento: 2010-2012

copertina report acque 2010 2012

Anno pubblicazione: 2013




Materia: Acqua

Nodi: Direzione Tecnica

Tipologia: Tecnico/istituzionali