Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Rimini / Dati e report / Report ambientali a Rimini /

Il campo elettrico in prossimità di Stazioni Radio Base nel Comune di Rimini - anno 2014

Report sul monitoraggio dei tecnici di Arpa

 

 

 

 

 

 

A seguito di convenzione con il Comune di Rimini i nostri tecnici hanno effettuato nel 2014 una campagna di monitoraggio dei livelli di campo elettrico in edifici prossimi a Stazioni Radio Base “SRB” attive nel territorio comunale quale proseguimento dei monitoraggi effettuati negli anni precedenti. L’obiettivo della campagna è stato quello di definire lo stato dell’inquinamento elettromagnetico all’interno degli edifici adibiti a permanenze non inferiori a quattro ore, ubicati nelle immediate vicinanze di 60 SRB tra quelle attivate o modificate nel corso dell’ultimo anno, e quelle che durante le campagne di misura precedenti avevano evidenziato livelli di campo elettrico mediamente più alti.

In totale sono stati effettuati 62 punti di misurazione per 60 SRB indagate.

Va precisato che una delle 62 misurazioni di campo elettrico è risultata superiore al valore di attenzione di 6 V/m definito dal DPCM 8 luglio 2003; la stessa misurazione effettuata in periodo invernale invece non ha confermato il predetto superamento e pertanto tale punto sarà oggetto di ulteriori indagini da parte di questa Agenzia per evidenziarne la possibile variabilità stagionale e giornaliera.

Complessivamente, possiamo affermare che la distribuzione dei livelli di campo elettrico rilevati nel corso di questa campagna di monitoraggio non sono molto diversi da quelli rilevati nel corso del  monitoraggio 2013. Infatti, salvo il superamento sopra richiamato, i valori riscontrati sono risultati entro i limiti stabiliti dalla norma ed in particolare circa il 65% di tutte le misure risulta inferiore a 3 V/m.
Seppur positiva tale distribuzione dimostra, comunque, un incremento rispetto a quanto rilevato nelle campagne di monitoraggio effettuate fino a qualche anno fa in cui la maggior parte delle misurazioni risultava entro 1 V/m; tale incremento, è giustificato in parte dalla scelta metodologica che ha portato a privilegiare le SRB per le quali nel corso dei precedenti monitoraggi si erano rilevati i valori di campo elettrico più elevati, in parte a una diversa fruizione del sistema di telefonia che ha visto un maggiore uso del servizio internet in concomitanza a quello già ampiamente diffuso di comunicazione telefonica; a ciò, si deve aggiungere l’attivazione, seppure ancora parziale, dei nuovi sistemi di telecomunicazione LTE, tecnologia definita di quarta generazione, la cui influenza si prevede possa essere maggiore nei prossimi anni.

 

Bagli Maria Teresa

Anno riferimento: 2014

Anno pubblicazione: 2015




Materia: Campi elettromagnetici

Nodi: ex Arpae Rimini vedi Area Est

Tipologia: Tecnico/istituzionali