Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Acqua /

Ferrara - Rete regionale di monitoraggio delle acque sotterranee anni 2007-2017

Servizio Sistemi Ambientali

I dati qui pubblicati si riferiscono agli esiti del monitoraggio condotto dalla Sezione di ARPAE Ferrara sulla nuova Rete di monitoraggio regionale delle acque sotterranee, strutturata ai sensi della normativa vigente*.

Tale Rete di monitoraggio è finalizzata alla definizione della qualità ambientale del corpo idrico sotterraneo sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.

Il D.Lgs 152/2006 prevede che venga effettuata la classificazione sia dello stato chimico che di quello quantitativo delle acque sotterranee. Tale classificazione è reperibile nel Report regionale su la valutazione dello stato delle acque sotterranee dell´Emilia-Romagna.

Lo stato qualitativo viene valutato attraverso l´analisi della composizione chimica del corpo idrico, rispettando le condizioni riportate all´Allegato 3 del D.Lgs 30/2009 e sue successive modifiche (DM 6/7/2016); la conformità dei valori riscontrati è calcolata attraverso la media dei risultati annuali e non sul singolo dato.

Le misure e i prelievi si effettuano su stazioni (pozzi o piezometri) che intercettano i corpi idrici sotterranei; la frequenza di tali campionamenti è semestrale (primavera-autunno).

Lo stato quantitativo, che qui non viene riportato, viene rilevato per fornire una stima affidabile delle risorse idriche disponibili e valutarne la tendenza nel tempo, ai fini della sostenibilità su lungo periodo dei regimi dei prelievi. La misura che si effettua in situ è il livello statico dell´acqua, dal quale si ricavano la quota piezometrica e la soggiacenza.
Per i dati relativi al monitoraggio quantitativo si rimanda alla pagina dei Dati ambientali delle Acque di ARPAE.

Nella mappa che segue sono riportati i dati chimici, validati a livello regionale, delle stazioni di monitoraggio dei corpi idrici sotterranei indicate nell´Appendice 4 dell´Allegato A della DGR ER 2067/2015.



*Direttive 2000/60/CE, 2006/118/CE e 2014/80/UE, recepite in Italia con il D.Lgs 152/2006 contestualmente modificato dal D.Lgs 30/2009 e DM 6/7/2016, come da programma riportato nelle DGR ER 350/2010 e DGR ER 2067/2015.



Visualizza la mappa e i dati relativi alle stazioni di monitoraggio delle acque sotterranee






 

A cura dell´Unità Specialistica Acque

Anno riferimento: 2007-2017

Anno pubblicazione: 2019



Materia: Acqua

Nodi: ex Arpae Ferrara vedi Area Centro

Tipologia: Tecnico/istituzionali