Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Cerca / Eventi /

Previsioni e previsori: disponibili le presentazioni dei relatori

2 ottobre 2014, Bologna, via Aldo Moro 50, Sala polivalente Regione Emilia-Romagna

Giovedì 2 ottobre si è tenuto a Bologna (Sala Polivalente Regione Emilia-Romagna, viale Aldo Moro 50) l´incontro pubblico "Previsioni e previsori. La certificazione della qualifica professionale e il valore della previsione meteo", promosso dalla rivista Ecoscienza di Arpa Emilia-Romagna in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna.

Visualizza le presentazioni dei relatori:

- Meteorologia operativa in Italia 
Stefano Tibaldi, direttore generale Arpa Emilia-Romagna

- Il Servizio meteo nazionale distribuito e il riconoscimento della professione
Bernardo De Bernardinis, presidente Ispra

- Il Meteorologist e il Technician secondo gli standard Wmo
Luigi De Leonibus, rappresentante permanente italiano Wmo

- Le necessità di certificare la professione di meteorologo
Carlo Cacciamani, direttore Servizio IdroMetetoClima Arpa Emilia-Romagna

- La qualifica regionale di Tecnico in meteo climatologia operativa
Patrizia Vaccari, Regione Emilia-Romagna, Assessorato Scuola, formazione, università e ricerca, lavoro

La formazione accademica del meteorologo
Rolando Rizzi, Università di Bologna

- Meteorologia e certificazione delle competenze secondo la legge 4/2013
Teodoro Georgiadis, Cnr-Ibimet

Protezione civile e previsione meteo
Paola Pagliara, Dipartimento nazionale Protezione civile

 

Su Twitter è possibile seguire la discussione legata all´evento seguendo l´hashtag #previsori. 

Sala meteoSono tanti i settori in cui le previsioni meteo giocano un ruolo fondamentale, dalle delicatissime questioni dell’allertamento in ambito di protezione civile o nella gestione dei trasporti in situazioni critiche agli impatti significativi per il turismo e per l’agricoltura anche in termini economici. Per svolgere la professione del meteorologo servono dunque fondamentali competenze scientifiche e capacità operative acquisite sul campo. A tutt´oggi in Italia la figura del meteorologo professionista non ha alcun riconoscimento nella normativa. La qualifica di tecnico in meteo-climatologia operativa varata dall’Emilia-Romagna nasce per certificare le competenze necessarie a esercitare una professione priva di regolamentazione, tenendo conto anche delle indicazioni internazionali stabilite dalla Wmo per i profili di “Meteorologist” e “Meteorological technician”.

La certificazione del previsore è un’esigenza sentita e condivisa dalle strutture meteorologiche pubbliche, che intendono garantire standard di qualità per il profilo professionale del meteorologo civile anche per il nascente Servizio meteorologico nazionale distribuito, ma è accolta favorevolmente anche dai soggetti privati che preferiscono puntare alla qualità dei servizi piuttosto che piegarsi alle tendenze del sensazionalismo.

Sono questi i temi al centro dell´incontro pubblico organizzato da Ecoscienza Arpa Emilia-Romagna, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, e trattati in un ampio servizio pubblicato su Ecoscienza 4/2014.

 

Scarica il programma (pdf)

 

Professione meteorologo

Scarica l´ebook "Professione meteorologo"

Formato .epub

Formato .mobi

 

Scarica il servizio in Ecoscienza 4/2014 (pdf)

Vai a versione sfogliabile Ecoscienza 4/2014


Nodi organizzatori: Direzione Generale , Struttura Idro-Meteo-Clima


Tipologia: Convegno


Interesse: Nazionale