Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Amianto polveri e fibre / Argomenti / Rifiuti /

Rifuti contenenti amianto

COSA SONO? 

Si tratta dei manufatti rimossi durante le bonifiche da amianto.
Solitamente i rifiuti contenenti l´amianto friabile sono in buona parte stati rimossi, restano invece in opera grandi estensioni di copertura contenenti amianto. La copertura con amianto è il rifiuto che per volumi e quantità interesserà la maggior parte delle bonifiche dei prossimi anni. Tale rifiuto pur essendo in matrice compatta può essere motivo di cessione di fibre a livello ambientale quando lo stato di conservazione non è ottimale.
Attualmente il possibile volume di questi manufatti è stimato in Italia di alcune decine di milioni di metri cubi, che dovranno essere smaltiti.

DOVE SI TROVANO?

I rifiuti di amianto friabile provengono dalla bonifica di impianti industriali come impianti chimici, zuccherifici, centrali elettriche o termiche. Vengono opportunamente confezionati in big bag sigillati al fine di non permettere la dispersione delle fibre che sono già allo stato libero.
I rifiuti di amianto compatto tipo lastre di copertura sono confezionati in pacchi e sigillati con fogli do plastica al fine di metterli in sicurezza.

LO SMALTIMENTO

Fino ad oggi i rifiuti di amianto sono conferiti in monodiscariche o discariche con cella dedicate. In questi ultimi tempi visto che i volumi autorizzati sono stati esauriti e vista la mancata costruzione di nuovi siti di smaltimento, si è andati verso l´esportazione verso paesi come Germania ed Austria che smaltiscono in miniere dimesse.

Altre forme di recupero del rifiuto come trattamenti o inertizzazioni del rifiuto di amianto proposte a livello sperimentale non hanno avuto grandi applicazioni. Esiste, con autorizzazione provvisoria, un impianto di trattamento dei rifiuti operante in Sardegna nella bonifica di un sito contaminato. (1) (2) (3)

LA NORMATIVA

D.lgs 3 aprile 2006, n. 152 - Norme in materia ambientale

D.M. 29/7/2004 n. 248 - Regolamento relativo alla determinazione e disciplina delle attività di recupero dei prodotti e beni di amianto e contenenti amianto.

D.M. 13/3/2003 - Criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica

D.lgs. 13/1/2003 n.36 - Attuazione della direttiva 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti

D.Lgs.5/2/97 n 22 - Attuazione delle direttive 91/156/CEE sui rifiuti, 91/689/CEE sui rifiuti pericolosi e 94/62/CE sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio

D.M. 6/9/1994 - Normative e metodologie tecniche di applicazione dell´art. 6, comma 3 e dell´art, 12 comma 2 della legge 27-3-92, n. 257, relativa alla cessazione dell´impiego dell´amianto,

D.P.R. 8/8/1994 - Atto di indirizzo e coordinamento alle regioni e alle provincie autonome di trento e bolzano per l´adozione di piani di protezione , di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica dell´ambiente, ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall´amianto

Legge n. 257 del 27 marzo 1992 - Norme relative alla cessazione dell´impiego dell´amianto.

ANALISI

La caratterizzazione analitica dei rifiuti non dovrebbe essere più necessaria in quanto il codice CER attribuito ad ogni singolo rifiuto permette già di stabilirne la destinazione ed il grado di pericolosità. Restano aperte le determinazioni analitiche per rifiuti in cui il codice a specchio  prevede la quantificazione della sostanza pericolosa presente.

Il laboratorio può determinare il contenuto di amianto tramite tecniche a diffrattometria a raggi X o determinazione a microscopia elettronica SEM. Vengono inoltre effettuate  le determinazioni sull´amianto inertizzato proveniente da trattamento di vetrificazione come previsto dal Decreto29/7/2004 n. 248.

MATERIALI

Il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti contenenti Amianto: situazione italiana
a cura di Lella Checchi della sezione di Modena e Orietta Sala della sezione di Reggio Emilia
Poster riguardanti nuove proposte di classificazione e trattamento dei rifiuti contenenti amianto presentati al convegno dell´Istituto Superiore di Sanità tenutosi a Roma il 12/12/2013

Il rifiuto contenente amianto: lo smaltimento. Vecchie e nuove soluzioni e valutazioni analitiche relative (pdf, 1.5 Mb)
a cura di Giovanni Pecchini
Intervento al seminario "L´amianto è indistruttibile? Nuove tecnologie, nuove opportunità di lavoro, tutela ambientale" tenutosi a Milano il 27.10.2008

Valutazione analitica del rifiuto contenente amianto dopo trattamento di inertizzazione con processo pirolitico (pdf, 2.35 Mb)
a cura di Giovanni Pecchini, Alessandro F. Gualtieri, Emilio Renna, Orietta Sala, Luigi Calzavacca, Tiziana Bacci, Federica Paoli e Valeria Biancolini
Intevento alla European Conference on Asbestos Risk And Management tenutasi a Roma dal 4 al 6 dicembre 2006.

Valutazione analitica del rifiuto di cemento amianto dopo trattamento di inertizzazione con processo pirolitico
a cura di Giovanni Pecchini, Alessandro F. Gualtieri, Emilio Renna, Orietta Sala, Luigi Calzavacca, Tiziana Bacci, Federica Paoli e Valeria Biancolini
Articolo pubblicato sulla rivista Aidii (Associazione Italiana degli Igienisti Industriali)