Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Rifiuti / Rifiuti in breve / Attività /

Attività

L’attività di Arpae nel settore rifiuti si esplica:

  • come supporto tecnico agli enti competenti nelle fasi istruttorie per il rilascio delle autorizzazioni alla realizzazione ed esercizio degli impianti (attività specifica dei Servizi Territoriali delle Sezioni provinciali di Arpae)
  • come vigilanza e controllo sugli impianti che producono, trattano, recuperano e smaltiscono rifiuti, o su specifica segnalazione/richiesta da parte di altri organi di controllo o di cittadini (attività specifica dei Servizi Territoriali delle Sezioni provinciali di Arpae)
  • come attività analitica su campioni di rifiuti o suoli/sedimenti contaminati (attività dei Laboratori di Arpae)
  • assicura un quadro conoscitivo completo e costantemente aggiornato dei dati relativi alla produzione e modalità di gestione dei rifiuti urbani, alla produzione e modalità di gestione dei rifiuti speciali, e dei dati relativi agli impianti (attività del Centro tematico regionale Metrologia, rifiuti e siti contaminati). 

 Rifiuti - Attività Arpae

 

Attività del Centro tematico regionale "Metrologia, rifiuti e siti contaminati"

Il Centro tematico regionale Metrologia, rifiuti e siti contaminati di Arpae, come Sezione regionale del catasto rifiuti ai sensi dell’art. 189 del D.Lgs. 152/2006, ha il compito di acquisire ed elaborare i dati sui rifiuti urbani, speciali e impianti della Regione Emilia-Romagna, al fine di supportare gli enti locali nella definizione delle azioni di programmazione e pianificazione di settore. Supporta i clienti istituzionali anche nella redazione di linee guida e nella predisposizione di specifici studi.

L’Agenzia è impegnata con funzioni di supporto tecnico alla Regione nelle fasi di monitoraggio semestrale, annuale ed intermedio degli effetti delle azioni del Piano Regionale Gestione Rifiuti (PRGR), comprensivo dello studio LCA – Life Cycle Assessment applicato agli scenari e la ricostruzione dei flussi seguiti dai rifiuti indifferenziati. Garantisce altresì supporto alla costruzione di un set di indicatori per valutare le misure, le azioni ed il grado di raggiungimento degli obiettivi previsti ed individuare eventuali misure correttive per garantire il perseguimento dei risultati attesi.

Elenco delle attività realizzate e in corso

Gli altri settori di competenza riguardano:

  • i siti contaminati

  • l’analisi degli impatti derivanti dall’utilizzo delle risorse naturali quali i sedimenti di canali oggetto di dragaggio ed i materiali estrattivi (suolo e sedimenti)

  • lo studio e il monitoraggio della subsidenza