Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Rifiuti / Impianti /

Inceneritori in Emilia-Romagna

Inceneritore del Frullo, BolognaIn Emilia-Romagna sono attualmente attivi otto inceneritori per rifiuti urbani e CDR. L´inceneritore di Reggio Emilia è stato definitivamente spento il 10 maggio 2012. 

Complessivamente, gli inceneritori in Emilia-Romagna smaltiscono in un anno circa il 25% dei rifiuti urbani prodotti in regione, vale a dire circa 758.000 tonnellate, su un totale di rifiuti prodotti pari a 2.962.000 t (dati relativi al 2015).

Tutti gli inceneritori sono sottoposti a monitoraggio e controlli per quanto riguarda le emissioni in atmosfera, sulla base di quanto previsto dalle Autorizzazioni integrate ambientali dei singoli impianti.

 

Dati relativi agli impianti di incenerimento per rifiuti urbani e CDR, 2015

 

Schede relative ai singoli inceneritori

Inceneritore di Piacenza

Inceneritore di Parma 

Inceneritore di Reggio Emilia (spento il 10 maggio 2012)

Inceneritore di Modena 

Inceneritore di Bologna: il Frullo, Granarolo Emilia (BO) 

Inceneritore di Ferrara 

Inceneritore di Ravenna 

Inceneritore di Forlì-Cesena 

Inceneritore di Coriano (Rimini)

 

MoniterNel 2007 Regione Emilia-Romagna e Arpa hanno promosso il progetto Moniter, con l´obiettivo di "organizzare un sistema di sorveglianza ambientale e valutazione epidemiologica nelle aree circostanti gli impianti di incenerimento in Emilia-Romagna".

Tutti i risultati sono disponibili sul sito https://www.arpae.it/moniter