Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Strumenti di sostenibilitą / Sostenibilitą in breve / Cosa fare per certificarsi /

Dichiarazione ambientale di prodotto (EPD): cosa fare per certificarsi

Per ottenere la Certificazione di una Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD), innanzitutto l’Organizzazione deve verificare la disponibilità delle Regole di Categoria di Prodotto (Product Category Rules -PCR ) per il tipo di prodotto/servizio per il quale si vuole richiedere la Certificazione; le PCR rappresentano le regole di riferimento per la conduzione dell’ Analisi del Ciclo di Vita (Life Cycle Assessment  - LCA) del prodotto/servizio di riferimento.
Se le PCR per il  prodotto/servizio d’interesse sono già disponibili l’Organizzazione deve:

  • effettuare uno studio  LCA del prodotto/servizio (conforme alle norme di riferimento della serie ISO 14040), tenuto anche conto delle PCR applicabili ;
  • redigere la Dichiarazione  Ambientale di Prodotto;
  • redigere un rapporto descrittivo dello studio LCA effettuato;
  • sottoporre  a convalida di una “terza parte indipendente” il rapporto descrittivo LCA e la Dichiarazione Ambientale di Prodotto.


Dopo la convalida della Dichiarazione Ambientale di Prodotto  l´Organizzazione può chiedere la registrazione (validità tre anni) della Dichiarazione nel Registro EDP . Con la registrazione l’Organizzazione acquisisce il diritto di utilizzare il Logo EPD
Se le PCR non sono ancora disponibili l’Organizzazione, prima dell’iter su scritto, deve:

  • elaborare una PCR specifica per la tipologia di prodotto/servizio e richiederne l’approvazione;
  • richiedere la pre-certificazione (il cui periodo di validità non supera un anno), in attesa che si completi l’iter di approvazione della PCR da parte dell’Organismo Competente (SEMC - Swedish Environmental Management Council).   

Per le  indicazioni specifiche relative all’iter ed ai contenuti dei documenti:
 
“General programme instructions for the international epd system”