Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Tossicologia ambientale / Ecotossicologia /

Ecotossicologia e ittiotossicologia

Laboratori di Arpa Emilia-Romagna che si occupano di ecotossicologia:
- Centro tematico regionale Tossicologia ambientale - Direzione tecnica
- Laboratorio tematico Mutagenesi Ambientale – Sezione di Parma
- Unità di Biologia ambientale  - Sezione di Ravenna
- Unità di Ecotossicologia-Ittiotossicologia - Sezione di Ferrara
- Struttura oceanografica Daphne

 

ecotossicologia acquatica è la scienza che studia gli effetti di sostanze di diversa origine sugli organismi acquatici. Quando lo studio viene applicato a specie ittiche, si parla in modo più specifico di ittiotossicologia.

Si definisce "tossica" una qualsiasi sostanza in grado di produrre una risposta in un determinato sistema biologico, danneggiandone la struttura o funzione, o provocandone la morte. Gli effetti tossici si manifestano negli organismi bersaglio in modi diversi (effetti letali e subletali); tali modi possono dipendere dal tipo di sostanza, dalla specie interessata, nonché ancora da esposizione e concentrazione.

Un test di tossicità è una procedura che consiste nel sottoporre una o più specie (animali o vegetali), in condizioni sperimentali controllate e per un tempo determinato, al contatto con una o più sostanze in concentrazione nota o incognita, allo scopo di verificare se si manifestano effetti tossici.

In funzione dei sistemi di esposizione si possono distinguere diversi tipi di test di tossicità: saggi statici, semistatici, con ricircolo, a flusso continuo; in funzione dei tempi di esposizione i test possono essere suddivisi in test a breve termine e a lungo termine. I parametri più comunemente utilizzati per quantificare la risposta di saggi ecotossicologici sono LC50, EC50, NOEC e LOEC.

L´importanza dei saggi ecotossicologici è stata evidenziata da tempo e trova applicazione in diversi settori: dalle acque reflue ai percolati di discarica, dalle acque superficiali a quelle potabili, dai rifiuti tossico-nocivi alla bonifica di siti contaminati, ecc.
Con l´introduzione del è stato compiuto un passo fondamentale, cominciando a riconoscere il ruolo dei saggi ecotossicologici nella valutazione e gestione del rischio ambientale.
Con il Ministero dell´Ambiente e della Tutela del Territorio, Direzione per la Difesa del Mare, si riconosce il ruolo fondamentale dei test ecotossicologici, e in particolare di quelli che impiegano specie ittiche, fra le procedure necessarie per il riconoscimento di idoneità dei prodotti disperdenti ed assorbenti da impiegare per la bonifica dell´ambiente marino dalla contaminazione di idrocarburi petroliferi.

DOCUMENTI

L´ecotossicologia negli ambienti acquatici
2006, Prima ricognizione dello stato dell´arte nelle Agenzie a cura di Apat

Methods for Measuring the Acute Toxicity of Effluents and Receiving Waters to Freshwater and Marine Organisms
2002, EPA-821-R-02-012

 

Il laboratorio Arpa di Ittiotossicologia