Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Forlì-Cesena / Informazioni per le imprese / Scarichi idrici /

Scarichi idrici

1. Scarichi di acque reflue domestiche non in rete fognaria pubblica (acque superficiali, suolo).

Ente che rilascia l’ autorizzazione = Comune (la modulistica è specifica per Comune).

Arpa rilascia il parere tecnico dopo richiesta formale da parte del Comune competente, valutazione della completezza della documentazione trasmessa e dei relativi contenuti.

Costo:

Scarico acque reflue domestiche  < 50 AE   Euro 120,00 + IVA
scarico acque reflue domestiche   > 50 < 200 AE   Euro 195,00 + IVA
scarico acque reflue domestiche   > 200 < 2000 AE   Euro 320,00 + IVA

da pagare con apposito bollettino allegato alla fattura inviata a domicilio del cliente. In caso di rinnovo di autorizzazione preesistente, le tariffe sopra elencate sono da intendersi dimezzate.

 

2. Scarichi di acque reflue industriali non in rete fognaria pubblica (acque superficiali, suolo)

Ente che rilascia l’ autorizzazione = Provincia (vai alle pagine web dedicate)

Arpa rilascia il parere tecnico dopo richiesta formale da parte dell’Amministrazione provinciale, valutazione della completezza della documentazione trasmessa e dei relativi contenuti.

Costo:

Scarico acque reflue industriali  (Q < 10 M3/die)         Euro    580,00
Scarico acque reflue industriali  (Q > 10 M3/die)         Euro 1.225,00

da pagare con apposito bollettino allegato alla fattura inviata a domicilio del cliente. In caso di rinnovo di autorizzazione preesistente, le tariffe sopra elencate sono da intendersi dimezzate.

 

3. Scarichi di acque reflue industriali in rete fognaria pubblica

Ente che rilascia l’ autorizzazione = Comune su parere conforme del Gestore del Servizio idrico integrato (la modulistica è specifica per Comune).

Arpa rilascia il parere tecnico, se richiesto da parte del Comune competente, valutazione della completezza della documentazione trasmessa e dei relativi contenuti.

Costo:

Scarico acque reflue industriali  (Q < 10 M3/die)         Euro    580,00
Scarico acque reflue industriali  (Q > 10 M3/die)         Euro 1.225,00
da pagare con apposito bollettino allegato alla fattura inviata a domicilio del cliente. In caso di rinnovo di autorizzazione preesistente, le tariffe sopra elencate sono da intendersi dimezzate.

 

4. Scarichi di acque di prima pioggia e acque reflue di dilavamento in rete fognaria pubblica

Ente che rilascia l’autorizzazione = Comune su parere conforme del Gestore del Servizio idrico integrato (la modulistica è specifica per Comune)

Arpa rilascia il parere tecnico se richiesto da parte del Comune competente, valutazione della completezza della documentazione trasmessa e dei relativi contenuti.

Costo:

Euro  580,00

da pagare con apposito bollettino allegato alla fattura inviata a domicilio del cliente. In caso di rinnovo di autorizzazione preesistente le tariffe sopra elencate sono da intendersi dimezzate.

 

5. Scarichi di acque di prima pioggia e acque reflue di dilavamento in acque superficiali, suolo

Ente che rilascia l’ autorizzazione:
A. Comune (la modulistica è specifica per Comune), titolare del procedimento nel caso di attività che producano esclusivamente scarichi di acque reflue domestiche, e che utilizzino la stessa condotta anche per lo scarico di acque di prima pioggia e di dilavamento;
B. Provincia che è titolare del procedimento nel caso di attività che utilizzino la stessa condotta per lo scarico industriale, reflue domestiche o acqua di prima pioggia e di dilavamento.

Arpa rilascia il parere tecnico dopo richiesta formale da parte dell’Ente competente al rilascio dell’autorizzazione, valutazione della completezza della documentazione trasmessa e dei relativi contenuti.

Costo:

Euro 580,00

da pagare con apposito bollettino allegato alla fattura inviata a domicilio del cliente. In caso di rinnovo di autorizzazione preesistente, le tariffe sopra elencate sono da intendersi dimezzate.