Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Forlì-Cesena / Attività / Aria /

Monitoraggio aria

La valutazione della qualità dell’aria è uno degli strumenti fondamentali per la determinazione dello stato dell’ambiente, una premessa indispensabile per la gestione delle criticità e la pianificazione delle politiche di intervento.

Rete qualità dell´aria FCA seguito dell’approvazione della nuova zonizzazione e della nuova configurazione della rete regionale di rilevamento, approvata con DGR 2001/2011 della Giunta Regionale e conforme ai criteri indicati nel DLgs 155/2010, il territorio provinciale risulta suddiviso nelle zone Pianura Est e Appennino, dove complessivamente sono presenti 5 stazioni fisse di monitoraggio.

I dati misurati sono quotidianamente disponibili sul bollettino giornaliero.

E’ possibile inoltre accedere alle informazioni ed ai dati storici scaricabili delle stazioni fisse di monitoraggio.

La valutazione della qualità dell’aria avviene integrando i dati delle centraline di monitoraggio con strumenti modellistici. La catena NINFA+PESCO implementata da Arpa consente di produrre, con dettaglio di 1 km su tutto il territorio, sia le valutazioni annuali della qualità dell’aria sia le valutazioni e previsioni giornaliere.

Report provinciali Forlì-Cesena matrice aria 

 

Laboratorio mobileLa rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria si avvale oltre che delle stazioni fisse, anche di Laboratori mobili.
La sezione di Forlì-Cesena gestisce per la Rete regionale della qualità dell’aria un laboratorio mobile dotato di analizzatori in continuo di particolato PM10, ossidi di azoto, monossido di carbonio, benzene, ozono e di sensori per il rilevamento di parametri meteorologici (direzione e velocità del vento, umidità e temperatura).

Report delle campagne di monitoraggio del Laboratorio mobile a Forlì-Cesena

 

Per valutare la concentrazione in aria ambiente di diversi inquinanti, tra cui ad esempio benzene e biossido di azoto, è possibile utilizzare metodi di campionamento passivi, ossia di dispositivi in grado di raccogliere i gas e i vapori inquinanti presenti nell’aria senza far uso di aspirazione forzata, a differenza dei metodi tradizionali cosiddetti attivi previsti per le reti di monitoraggio.

Negli anni, su incarico delle amministrazioni comunali di Forlì e Cesena, sono state svolte diverse mappature degli inquinanti in area urbana.

Approfondimento: cosa sono i campionatori passivi

Per accedere alle mappe e scaricare i report sul comune di interesse:

Campagne di monitoraggio a Forlì:

2012

2011

2010

2009

2008

2007

Campagne di monitoraggio a Cesena:

2008

2007

2006

2005

2004

2003

 

Report provinciali Forlì-Cesena matrice aria