Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Biodiversità / Approfondimenti / Fermare l´erosione della biodiversità /

Fermare l´erosione della biodiversità

Biodiversità a rischio per gli ecosistemi acquatici
Pierluigi Viaroli
Ecoscienza 5/2013

Fermare l´erosione della biodiversità: Ecoscienza 3/2010

La perdita di biodiversità registrata negli ultimi decenni è gravissima, sia per quanto riguarda i vegetali sia per quanto concerne le razze animali.
Oltre ai preoccupanti fenomeni di carattere sociale, l’erosione di varietà e razze significa anche una perdita di patrimonio genetico che spesso risulta essere determinante per la resistenza alle fitopatologie.
La questione biodiversità investe quindi inevitabilmente anche la relazione fra agricoltura e chimica in un rapporto di causa-effetto a doppio senso.
Il 2010 è stato dichiarato dall´ONU l´anno internazionale della biodiversità.

Fermare l´erosione della biodiversità
Presentazione del servizio

Il valore della vita che ci sta intorno
Jacqueline McGlade

Ora c’è una strategia nazionale condivisa
Marina Andreella, Eugenio Duprè

Meno chimica e una nuova ruralità
Tiberio Rabboni

Nagoya, quanto costa perdere la natura
Giuseppe Bortone

Dall’antropocentrismo a una visione ecocentrica
Gianni Tamino

Rispettare la meravigliosa diversità della creazione
Matteo Mascia

La natura ha un valore, anche economico
Gianfranco Bologna

Servizi ecosistemici e sostenibilità
Riccardo Santolini

Elogio delle piante
Carlo Ferrari

Come cambia la flora in un mondo che si muove
Alessandro Alessandrini, Maurizio Sirotti

La globalizzazione e le specie alloctone
Piero Genovesi

Invertebrati, un esercito che salva il pianeta
Carla Corazza

Il cibo, natura e cultura
Roberto Burdese

Paesaggi marginali e paesaggi mediati
Riccardo Guarino, Patrizia Menegoni

La natura vista con gli occhi del sapere
Carlo Cencini

Il paesaggio è una risorsa non un lusso
Giancarlo Poli

I parchi nazionali, una risorsa per il paese
Giampiero Sammuri

Parchi e aree protette “laboratori” per lo sviluppo
Enzo Valbonesi

La diversità vista anche come fattore di sviluppo
Paola Altobelli

Le Foreste Casentinesi, scrigno di biodiversità
Nevio Agostini, Marco Verdecchia

Scienza e conoscenza per "gestire" la fauna selvatica
Maria Luisa Bargossi

La conservazione delle zone umide
Alessandro Andreotti

I sistemi acquatici interni dell´Emilia Romagna
Luca Melega

Fra terra e mare serbatoi di biodiversità
Carla Rita Ferrari

Mari e oceani, ricchezza e rischi da affrontare
Attilio Rinaldi

Obiettivo tutela degli ecosistemi acquatici
Susanna D´Antoni

Come valutare la diversità biologica
Pierluigi Viaroli, Rossano Bolpagni, Roberta Azzoni, Chiara Spotorno

Qualità ecologica, l´approccio emiliano-romagnolo
Irene Montanari, Monica Carati, Rosalia Costantino, Riccardo Santolini

Agrobiodiversità, un primo bilancio in Emilia-Romagna
Francesco Perri

Dalle antiche varietà risorse genetiche per il futuro
Sergio Guidi

Salute e ambiente, non spezzare la catena
Annamaria Colacci

Artropodi dannosi e agroecologia
Stefano Maini, Giovanni Burgio

Agrofarmaci, neurotossicità ed effetti per insetti pronubi
Bettina Maccagnani