Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Campi elettromagnetici / Approfondimenti Ecoscienza / Nuove frontiere per i CEM /

Nuove frontiere per i CEM

Nuove frontiere per i CEM: Ecoscienza 5-6/2011
L’evoluzione tecnologica degli ultimi 20 anni, nel campo delle telecomunicazioni,è stata impetuosa. Alla crescente offerta di applicazioni, dispositivi e servizi (sostenuta da un’altrettanto travolgente domanda da parte degli utenti) si sono accompagnati però timori legati ad aspetti sanitari su cui la ricerca internazionale non è riuscita a fornire risposte univoche.
In Italia si vive una stagione, non ancora conclusa, in cui la “necessità” di avere a disposizione l’ultimo modello di telefono cellulare da un lato e quella di aumentare l’offerta da parte degli operatori commerciali dall’altro, si scontrano con l’opposizione all’installazione di antenne, con i comitati di quartiere, con le preoccupazioni diffuse per l’inquinamento elettromagnetico – spesso in pieno stile Nimby.
In questa situazione, assumono un’importanza sempre maggiore gli enti chiamati a monitorare l’intensità dei campielettromagnetici e l’esposizione della popolazione alle radiazioni non ionizzanti, in primo luogo le Arpa.
Oggi la questione è ancora aperta, anche perché continuano a susseguirsi le innovazioni che cambiano il quadro di riferimento: il passaggio alla televisione digitale, l’uso di nuove bande di frequenza per le reti mobili a banda larga Lte (la quarta generazione di comunicazioni mobili, necessaria per supportare la connessione costante di tablet e smartphone e il cloud computing), il crescente utilizzo del wifi (sia per ampie zone delle città, sia per gli ambienti domestici).
È pertanto necessario mantenere costante l’attenzione sugli adeguamenti normativi da portare, sugli aspetti tecnici, sulle modalità di effettuare le misure dell’esposizione ai campi elettromagnetici, sugli effetti sulla salute.

Nuove frontiere per i campi elettromagnetici
Redazione

Telecomunicazioni, un’evoluzione continua
Giuseppe Sgorbati

Cem e salute, le istituzioni internazionali
Paolo Vecchia

C’è un legame tra campi a radiofrequenza e tumori?
Susanna Lagorio

E la televisione diventò digitale
Doriana Guiducci, Andrea Neri

La transizione al digitale si chiuderà a giugno 2012
Michele Frosi

La gestione dello switch off in Emilia-Romagna
Silvia Violanti, Francesca Bozzoni

Per le popolazioni l’esposizione non cambia
Dipartimento tematico Radiazioni, Arpa Piemonte

Il futuro dei servizi mobili passa dal digital dividend
Mauro Martino

Il dividendo digitale dall’asta alle reti
Mario Frullone

Tablet ergo sum, il futuro della comunicazione mobile
Piergiorgio Faraon

Superare il digital divide, una sfida per lo sviluppo
Marina Barbiroli, Gabriele Falciasecca

Un quadro normativo in continua evoluzione
Silvia Violanti, Sabrina Chiovaro

Vincoli e controlli nella Regione di Bruxelles
Cécile Knechciak

Il progetto Etere di Arpa Veneto
Sabrina Poli, Flavio Trotti, Renata Binotto, Giovanni De Luca, Raffaella Ugolini, Alberto Valente

Misure di campo elettrico da Umts in ambiente
Valeria Bottura, Marco Cappio Borlino, Marzia Mathiou, Davide Vaccarono, Stefano D’Elia

La direttiva europea per proteggere i lavoratori
Paolo Rossi, Carlo Grandi

Problematiche di protezione in risonanza magnetica
Alessandro Polichetti

Nuove applicazioni di campi elettrici pulsati in medicina
Caterina Merla, Alessandra Paffi, Guglielmo d’Inzeo, Francesca Apollonio, Micaela Liberti

La sorveglianza sui radar meteo di Arpa Emilia-Romagna
Paolo Zanichelli, Mauro Fraschetta, Matteo Tiberti, Simone Righi, Maurizio Poli, Silvia Violanti, Pier Paolo Alberoni

Informazioni sui Cem, tutto a portata di clic
Paolo Maroncelli, Andrea Malossini