Temi ambientali
Servizio Sanitario Regionale
Arpae Emilia-Romagna
Versione italiana
Ti trovi in : ArpaER / Bathing waters / Bathing season 2019 /

Stagione balneare 2019

La Delibera di Giunta Regionale n.783 del 20/05/2019 stabilisce che la stagione balneare, intesa come il periodo di tempo in cui vengono effettuati i controlli per garantire la salute dei bagnanti e, conseguentemente, le acque della Riviera adriatica  possono essere utilizzate per la balneazione, è compresa tra il 25 maggio ed il 30 settembre 2019.
  
Per la stagione balneare 2019, la Delibera citata individua 97 acque destinate alla balneazione.

La qualità delle acque marine di balneazione della Regione Emilia-Romagna, sulla base delle analisi eseguite nel quadriennio 2015-2018, risulta “eccellente” per 88 acque di balneazione, "buona" per 7 e “scarsa” per 2, secondo quanto contenuto nella DGR n.2093 del 10/12/2018 della Regione Emilia-Romagna. Le 4 acque che risultano ancora "in attesa di classificazione", verranno classificate al termine della stagione balneare 2018.

In tutto il territorio dell´Emilia-Romagna non esistono acque interne individuate come acque destinate alla balneazione, per cui sui fiumi e laghi della regione non viene effettuato il monitoraggio per la tutela della salute dei bagnanti.
  
Per ciascuna acqua sono stati definiti i fattori di pressione indicati nei profili delle acque di balneazione, previsti dalla norma (D.Lgs 116/2008, art.9; DM 30 marzo 2010, all.E) e consultabili su questo sito nella pagina di dettaglio delle singole acque.
  
Il monitoraggio delle acque marine di balneazione della Regione Emilia-Romagna viene effettuato nei punti di monitoraggio fissati all’interno di ciascuna acqua di balneazione dove si prevede il maggior afflusso di bagnanti o il rischio più elevato di inquinamento e  sulla base del calendario di campionamento stabilito dalla Regione e comunicato  ogni anno, entro l´1 marzo,  al Ministero che lo trasmette alla Commissione UE: per le acque classificate scarse è prevista una maggior frequenza di campionamento.
Nel periodo antecedente il 25 maggio sono effettuati i campioni pre-stagione previsti dal calendario che verificano le condizioni igienico-sanitarie a garanzia della tutela del bagnante sin dall´inizio dell´attività balneare prevista per il 25 maggio (Ordinanza balneare n.1/2019). I dati analitici di tutti i campioni programmati saranno utilizzati, a fine stagione, per la classificazione delle acque.
  
Tutte le informazioni relative al monitoraggio regionale delle acque di balneazione sono pubblicate su questo sito web con cui la Regione ottempera all´art. 15 del D.Lgs 116/2008 e i cui contenuti integrano le informazioni che, ai sensi dell´articolo succitato, vengono diffuse dalle Amministrazioni Comunali, alle quali spetta in particolare la gestione della segnaletica da apporre nelle immediate vicinanze di ciascuna acqua di balneazione riguardo a:  delimitazione dei tratti non adibiti alla balneazione e quindi permanentemente vietati, delimitazione dei tratti interessati da divieto temporaneo della balneazione, informazione sulle principali caratteristiche di ogni acqua di balneazione.
Il sito web riporta, per tutto il periodo di monitoraggio, le informazioni circa l´idoneità delle acque marino costiere alla balneazione desunte dall’analisi dei campioni di monitoraggio (tabella esiti analitici nella pagina di dettaglio delle singole acque, simboli colorati sulla mappa interattiva dei dati in home page).
Riporta anche le informazioni  relative alle misure di gestione decise dalle Autorità competenti (proposte dal Dipartimento Sanità Pubblica  dell´Ausl ed adottate dal Sindaco), in particolare i divieti temporanei di balneazione, sia quelli conseguenti all´esito non conforme dei campioni di monitoraggio sia quelli adottati da ordinanze sindacali prestagione che prevedono, in via cautelativa e a massima tutela della salute del bagnante, il divieto temporaneo tempestivo della balneazione in occasione di eventi piovosi consistenti che coinvolgano acque marine di balneazione interessate da attivazione di scarichi. 

L´elenco ed il testo di tali ordinanze prestagione sarà visualizzabile nel menu "Normativa" sotto la sezione "Argomenti" del presente sito web, non appena disponibili.

  
A fine stagione è pubblicato sul sito il report "Qualità delle acque di balneazione della regione Emilia-Romagna", relazione annuale trasmessa dalla Regione al Ministero della Salute,  che descrive dettagliatamente  tutte le attività  di gestione delle acque di balneazione svolte dai soggetti cui la norma attribuisce competenze in materia.
  
Per segnalazioni, informazioni o richieste in merito alle acque di balneazione, sono disponibili i contatti telefonici e le e-mail dei referenti territoriali, per ambito di competenza, nella sezione “Contatti” nel menu "Utilità" del presente sito web.