Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Siccità e desertificazione / Argomenti / Siccità /

Guida alla lettura della mappa e dei grafici

La mappa fornisce indicazioni sull´eventuale situazione di siccità attraverso la visualizzazione delle informazioni sulle precipitazioni cumulate, il bilancio idroclimatico e le portate del fiume Po e dei fiumi regionali, nelle otto macroaree regionali, per la data selezionata attraverso il calendario collocato sopra alla mappa. 
Cliccando sui simboli e sulle aree colorate si accede ai grafici numerici di dettaglio, che permettono di visualizzare l´andamento delle grandezze meteorologiche e idrologiche nell´anno idrologico in corso (1 ottobre- 30 settembre). I grafici possono essere confrontati con quelli di altri anni idrologici per cui sono disponibili i dati.

 

Meteorologia e idrologia

Precipitazione cumulata

La precipitazione cumulata (espressa in millimetri) è calcolata per ciascuna macroarea sommando la media areale delle precipitazioni giornaliere in un dato intervallo di tempo. Cliccando sulla macroarea è disponibile il grafico temporale della precipitazione cumulata per l´anno idrologico in corso, il confronto con i valori statistici (espressi in percentili) e la possibilità di confrontare l´andamento della precipitazione cumulata in altri anni idrologici selezionabili, a partire dal 1961/1962.

I dati sono calcolati a partire dal dataset climatico del Servizio IdroMeteoClima, che contiene dati giornalieri di precipitazioni e temperature per il periodo 1961 ad oggi su una griglia con celle di circa 5x5 km di lato. I percentili climatici di riferimento sono calcolati sul periodo 1961-2015.

Come leggere i percentili nei grafici
Il percentile P indica il valore di una variabile al di sotto del quale ricade il P% dei dati osservati.  Ad esempio, se la variabile è la precipitazione P95 = 20 mm questo significa che nel 95% dei casi osservati la precipitazione è stata inferiore al livello 20 mm e solo nel 5% superiore ad esso.

Bilancio idroclimatico

Il bilancio idroclimatico (BIC) è espresso in millimetri e rappresenta la differenza tra le precipitazioni (P) e l’evapotraspirazione potenziale (ETP). Come per le precipitazioni, anche il BIC è ottenuto cumulando la media areale giornaliera in un dato intervallo di tempo.
Cliccando sul rettangolo è disponibile il grafico temporale del bilancio idroclimatico per l´anno idrologico in corso, il confronto con i valori statistici (espressi in percentili) e la possibilità di confrontare l´andamento del bilancio idroclimatico in altri anni idrologici selezionabili, a partire dal 1961/1962. I valori fuori scala massima non rientrano nel grafico ma è possibile visualizzarne il valore numerico corrispondente.
Come le precipitazioni, anche il bilancio idroclimatico è calcolato dal dataset climatico ufficiale del Servizio IdroMeteoClima. Anche in questo caso, i percentili climatici di riferimento sono calcolati sul periodo 1961-2015.

Come leggere i percentili nei grafici
Il percentile P indica il valore di una variabile al di sotto del quale ricade il P% dei dati osservati.

Portate del fiume Po e dei fiumi regionali

Le portate del fiume Po sono espresse in metri cubi al secondo e sono riportate per cinque località: Piacenza, Cremona, Boretto (RE), Borgoforte (MN) e Pontelagoscuro (FE). Cliccando sul cerchio è disponibile il grafico temporale che rappresenta l´andamento delle portate giornaliere nell´anno idrologico in corso, il confronto con la media mensile storica (periodo di riferimento 1972-2012) e il minimo storico mensile e la possibilità di confrontare l´andamento della portata in altri anni idrologici selezionabili, a partire dal 2006/2007. I valori fuori scala massima (pari a 5000 m³/s) non rientrano nel grafico ma è possibile visualizzarne il valore numerico corrispondente.

Le portate dei fiumi regionali sono riportate per dieci località, una per ciascuno dei principali bacini regionali. Cliccando sul simbolo è disponibile il grafico temporale che rappresenta l´andamento delle portate giornaliere nell’anno idrologico in corso, il confronto con la media mensile storica ed il minimo storico mensile (periodo di riferimento 2002-2015), e la possibilità di confrontare l´andamento della portata in altri anni idrologici selezionabili, a partire dal 2006/2007. I valori fuori scala massima (pari a 20 m³/s) non rientrano nel grafico ma è possibile visualizzarne il valore numerico corrispondente.

 

Aggiornamento dei dati

Tutti i dati vengono aggiornati quotidianamente e sono disponibili dal mattino. Tutti i valori riportati derivano da grandezze meteorologiche e idrologiche acquisite in automatico da una rete di monitoraggio in  tempo reale, pertanto possono subire variazioni in sede di revisione definitiva. Quando l’acquisizione dei dati non è ancora stata completata o in caso di temporanei problemi di ricezione dei dati, i simboli associati alle grandezze idro-meteorologiche su mappa appaiono grigi (non disponibili). Rimane sempre attiva la possibilità di visualizzare il grafico.