Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Energia / Temi ambientali più correlati all´energia / Campi elettromagnetici /

Campi elettromagnetici

Le cariche elettriche che attraversano gli elettrodotti, per il trasporto e la trasformazione dell´energia elettrica, producono nello spazio circostante dei campi elettromagnetici (CEM a bassa frequenza). I CEM di maggiore entità causano inquinamento elettromagnetico, per cui le attività di controllo sono in crescita.

Arpae Emilia-Romagna svolge diverse attività specifiche sui campi elettromagnetici. In particolare attraverso le Sezioni provinciali Arpae gestisce il catasto delle sorgenti di radiazioni non ionizzanti (solo per le sorgenti ad alta frequenza). Arpae svolge anche attività di Valutazione dei progetti e vigilanza e controllo sulle sorgenti di campi elettromagnetici. L’attività di monitoraggio in continuo affianca e integra gli interventi di vigilanza attraverso l’utilizzo di centraline rilocabili sul territorio.  

Per informazioni relative alle misure sui campi elettromagnetici a bassa frequenza rivolgersi ai referenti tecnici delle sezioni provinciali di Arpae.

Si rileva inoltre che un ulteriore compito di Arpae, indirettamente connesso alle infrastrutture elettriche, riguarda il controllo dell´inquinamento luminoso (irradiazione di luce artificiale rivolta verso la volta celeste, determinata da impianti di illuminazione pubblica o privati, di monumenti, di opere, di stadi, di complessi commerciali, di insegne o vetrine, ecc.).