Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Comunicazione attivitą di recupero rifiuti non pericolosi - art.216

Ambito di applicazione

Il procedimento abilita allo svolgimento delle operazioni di recupero di rifiuti che rispettino integralmente le normative tecniche di riferimento:

Il richiedente è il legale rappresentante della società che intende gestire l´attività. Dovrà documentare il possesso dei requisiti soggettivi e oggettivi e la certificazione della CCIAA con dicitura antimafia con data non superiore a 6 mesi dalla data dell´istanza.

Vengono iscritte in un apposito Registro le imprese che hanno effettuato la comunicazione e che dispongono dei requisiti previsti per essere ammesse alle procedure semplificate.

 

Rinnovo

Decorsi 90 giorni dal ricevimento della comunicazione, è possibile intraprendere l’attività. La comunicazione deve essere rinnovata ogni 5 anni e in caso di modifica sostanziale delle operazioni di recupero.

 

Moduli

Comunicazione art. 216 completa (file .pdf)

Comunicazione art. 216 senza allegato n. 1 (file .odt)

Allegato 1 - Comunicazione art. 216 (file .odt)

 

Normativa nazionale

Decreto ministeriale 5 febbraio 1998 modificato dal decreto ministeriale n.186/2006, relativamente al recupero di rifiuti non pericolosi

Decreto ministeriale 12 giugno 2002, n.161, relativamente al recupero di rifiuti pericolosi, nonché l´art. 216 del d.lgs 152/2006 e s.m.

 

Normativa regionale

Delibera G.R. 2204/2015

  

Indirizzi Sac

Informazioni relative alle modalità di pagamento e al calcolo delle tariffe
Tariffario delle prestazioni di Arpae Emilia-Romagna 
Moduli aggiuntivi (atto sostitutivo di notorietà, moduli antimafia)

Autorizzazioni e concessioni   Torna a Autorizzazioni e Concessioni