Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Struttura Daphne / In Daphne / Progetti /

Tartarughe

Le tartarughe marine sono Rettili molto antichi, le forme attuali sono comparse a partire da 110 milioni di anni fa e presentano particolari adattamenti al mare; ad esempio la possibilità di compiere lunghe immersioni e la trasformazione degli arti in pinne. Il corpo corazzato è suddiviso in una parte dorsale (carapace) e una ventrale (piastrone). La bocca, senza denti, è simile ad un becco e viene chiamato ranfoteca, viene utilizzato per afferrare le loro prede: crostacei, meduse, molluschi, pesci e alghe.
Essendo Rettili, sono animali a sangue freddo e la temperatura ambientale condiziona molto il loro ciclo vitale. Durante lo sviluppo embrionale la temperatura d’incubazione determina il sesso dei nascituri: sopra i 29°C nasceranno delle femmine, sotto i 29°C dei maschi.

Tartarughe alto Adriatico


Clicca qui per vedere le schede delle tartarughe dell’Adriatico e scoprire alcune delle loro caratteristiche.