Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Struttura Daphne / In Daphne / Progetti /

Uccelli

Gli uccelli marini dell’Adriatico vivono al confine tra due mondi apparentemente separati, ma in realtà profondamente dipendenti l’uno dall’altro e legati in modo inscindibile: la terra e il mare. Alcune specie trascorrono la maggior parte del tempo in acqua e tornano a terra solo per riprodursi, mentre altre volano in mare esclusivamente per nutrirsi. Nel corso della loro evoluzione gli uccelli marini si sono adattati a vivere a contatto con l’acqua e hanno imparato a trarre beneficio dalle risorse messe a disposizione dal mare e dalle attività dell’uomo sulla costa.
È molto frequente infatti avvistare stormi di uccelli sulle scogliere, nelle zone portuali oppure vederli volare vicino ai pescherecci. Tutti gli uccelli marini sono ottimi nuotatori e si nutrono prevalentemente in mare, in superficie oppure anche immergendosi in profondità a seconda delle specie. Per questo motivo il loro piumaggio, ad eccezione di rari casi, è molto spesso ed impermeabile, grazie ad un liquido oleoso prodotto dalla ghiandola dell’uropigio, posta sopra la coda, che viene spalmato col becco su tutto il corpo piumato, al fine di isolarlo e proteggerlo.

Uccelli alto Adriatico


Clicca qui per vedere le schede degli Uccelli dell’Adriatico.