Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / UV Radiazioni ultraviolette / Argomenti / Come proteggersi /

Come proteggersi

 

Il corpo umano possiede efficienti sistemi di fotoprotezione naturale, quali:

  • la barriera cornea - La cornea è lo strato cellulare dell´epidermide più esterno e più spesso ed aumenta di spessore in seguito all´esposizione al sole;
  • la melanina - La melanina è un pigmento scuro prodotto da cellule specializzate, i melanociti, presenti nello strato basale dell´epidermide in quantità diversa secondo il tipo di carnagione. La fotoprotezione della pelle umana è ottenuta mediante un efficiente processo fotochimico che coinvolge la melanina, il DNA e le proteine e che converte l´energia dei fotoni UV in piccole quantità di calore, assolutamente innocue;
  • i carotenoidi e le vitamine C e E - I caroteneoidi e le vitamine C ed E sono utili sia per potenziare il fattore di protezione delle creme utilizzate, sia per evitare i fenomeni di foto-allergia che si sviluppano normalmente nei primi giorni di esposizione;
  • la pelosità - I capelli e i peli in generale rappresentano un importante barriera fisica di protezione dell´epidermide;
  • meccanismi enzimatici di riparazione del DNA - La radiazione UV è caratterizzata da livelli energetici sufficienti ad indurre modificazioni del DNA ma esiste una meccanismo biologico di riparazione del danno chiamato DNA polimerasi che, con differente efficienza a seconda delle condizioni di esposizione e delle caratteristiche individuali, è in grado di provvedere al ripristino della configurazione genetica originaria.

La pelle ed il corpo umano possiedono quindi dei mezzi di protezione intrinseci. Quando l´esposizione non è graduale e la pelle non ha il tempo di "adeguarsi" alle condizioni cui è sottoposta, tali difese naturali diventano insufficienti il rischio di danni sanitari reale.

 

Suggerimenti per evitare effetti indesiderati di un´eccessiva esposizione

I suggerimenti che è possibile dare per evitare gli effetti indesiderati legati all´esposizione alla radiazione UV sono in gran parte intuitivi:

  • Osservare giusti periodi d´acclimatazione
  • Non cercare di ottenere livelli d´abbronzatura che la propria pelle non può raggiungere
  • Evitare esposizioni durante le ore centrali del giorno
  • Indossare occhiali da sole e cappelli a tesa larga anche durante le passeggiate
  • I filtri solari sono utili per aumentare la tolleranza della pelle al sole ma non garantiscono una protezione assoluta
  • Particolare attenzione deve essere posta alla protezione dellapelle dei bambini per i quali le ore più indicate sono nella prima mattinata
  • Non dimenticare che nelle giornate ventilate o nuvolose è più facile scottarsi.

 Per saperne di più