Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Strumenti di sostenibilità /

Ecolabel UE: aggiornamenti per le strutture ricettive

Le ultime novità relative alla scadenza dei certificati Ecolabel UE e alle quote dei diritti annuali per il marchio

(12/11/18) 

Dal 26/09/2018 per le strutture ricettive certificate/che intendono certificarsi Ecolabel UE i criteri ambientali applicabili sono quelli relativi alla sola Decisione 2017/175/UE.

In particolare per le strutture ricettive già certificate che entro il 25 settembre 2018 non hanno presentato ad ISPRA la domanda di rinnovo, ottenuto ai sensi delle “vecchie” decisioni (2009/578/CE e 2009/564/CE), il certificato Ecolabel  è da ritenersi scaduto.

Di fatto quindi per tali strutture, essendo scadute le licenze, non è più consentito l’utilizzo del logo Ecolabel UE.

Fanno eccezione le aziende la cui domanda di rinnovo della licenza Ecolabel UE ai sensi della Decisione 2017/175/UE sia pervenuta ad ISPRA entro il 25/09/18.

Per queste aziende si riterrà ancora in vigore il contratto in essere fino alla conclusione del nuovo iter istruttorio.


Dall’1/01/2019, invece, buone notizie per le strutture ricettive classificate come microimpresa alle quali, per il pagamento dei diritti annuali di concessione del marchio, si applicherà un flat-rate pari a 100€, indipendentemente dal fatturato annuo della struttura.

Restano invariate invece le condizioni per il pagamento di tali diritti per le PMI e grandi imprese.


Ulteriori informazioni



Versione stampabileVersione stampabile