Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Energia /

Arera: cresce la scelta online dei fornitori di gas

Spesso è conveniente, ma ancora molti italiani si tengono il vecchio fornitore

(22/02/19) 

Il recente Rapporto sul funzionamento dei mercati della vendita di energia e gas alla clientela, di Arera l’autorità di regolazione dell’energia, rivela un ricorso limitato alle offerte via web dei fornitori di gas: il 68% degli italiani preferisce mantenere il fornitore storico.

Secondo la ricognizione di Arera riferita al 2017, i clienti che abbandonano il servizio di tutela pesano di più, in percentuale, rispetto al settore elettrico. Le proposte delle offerte gas, fatte online senza intermediari, sono in crescita, nel quadro del nuovo mercato libero. La quota di clienti sul mercato libero del gas cresce in media il 5% all’anno, per i clienti domestici con impianto autonomo, e +8% all’anno per quelli condominiali. Lo strumento più efficace nello stimolare gli utenti a cambiare fornitore sono le offerte gas online: la sottoscrizione web del contratto gas permette di ridurre i costi d’acquisizione del cliente, riuscendo a formulare offerte talvolta più vantaggiose. Secondo Arera per il settore domestico diverse offerte sono più convenienti rispetto ai servizi di tutela, ma tra gli utenti che passano al mercato libero prevalgono quelli che mantengono i “fornitori storici”. Nel 2017 il 68% dei clienti domestici ha deciso di compiere questa scelta. Cresce l’interesse verso le offerte gas internet anche delle piccole-medie imprese, che per risparmiare scelgono sempre più spesso il canale online.



Versione stampabileVersione stampabile