Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Borgotaro: disponibile la relazione del Comitato Tecnico Scientifico

Online il documento elaborato dal CTS a supporto del Tavolo di garanzia per la soluzione delle problematiche ambientali e socio-sanitarie a Borgotaro (Pr)

(21/03/19) 

E´ disponibile la Relazione conclusiva del Comitato Tecnico Scientifico (CTS) (vai alla notizia); il CTS è attivo dal luglio 2018 a supporto del Tavolo di garanzia, per condurre ulteriori approfondimenti rispetto alle indagini svolte dal 2017 da Azienda Usl e Arpae e indagare l’origine dei disagi e degli odori sgradevoli segnalati dai cittadini, preoccupati per le emissioni della Laminam.

Due le linee di ricerca intraprese: la raccolta di dati chimico-fisico-ambientali e la valutazione delle segnalazioni di disagio olfattivo e/o disturbo sanitario, con l’obiettivo di tracciare una linea di coerenza tra la caratterizzazione delle emissioni, la loro diffusione in ambiente, la qualità dell’aria e gli eventuali esiti di salute.

Dal punto di vista ambientale, il Cnr insieme ad Arpae ha curato campionamenti delle emissioni dentro e fuori lo stabilimento produttivo e ha indagato la presenza nell’aria di ben 50 sostanze. Tra queste anche i composti di cloro, fluoro e zolfo. L´altro monitoraggio ambientale, tuttora in corso, condotto dall’Istituto superiore di sanità in collaborazione con Arpae, è svolto con 15 strumenti di misurazione posizionati per 7 giorni, a settimane alternate, per un totale di 26 turni di campionamento in un anno, fino al prossimo ottobre. Entrambi i monitoraggi ambientali sono focalizzati alla ricerca di aldeidi, composti organici volatili e acidi inorganici.

Tutto il lavoro svolto e in corso si è avvalso delle più moderne tecniche di analisi e interpretazione dei risultati, tenendo conto anche degli aspetti tossicologici, muovendosi al di là delle normali attività di vigilanza e controllo previste dalla normativa. Sono state ricercate sostanze aggiuntive rispetto a quelle solitamente indagate in studi di questo genere e l’interpretazione dei risultati analitici è stata fatta con un approccio molto cautelativo. Oltre a verificare il rispetto dei limiti normativi, si è fatto di più: è stato accertato il rispetto del Dnel (Derived no effect level), l’indicatore che esprime la soglia al di sotto della quale non si osservano effetti avversi sulla salute.

 

Vai alla Relazione conclusiva del CTS

Odori e qualità dell´aria a Borgotaro: vai all´approfondimento

 


I componenti del Comitato tecnico-scientifico
Il Comitato tecnico scientifico è composto da Paola Angelini (Regione Emilia-Romagna); Mauro Bernardi ed Enrico Dallara (Comune di Borgo Val di Taro); Eriberto De Munari (Arpae); Andrea Farioli e Massimo Ferrari (Laminam); Rosanna Giordano (Ausl di Parma); Paolo Lauriola e Andrea Minutolo (Legambiente); Eugenia Marchi e Leonardo Tognotti (Datori di lavoro e Unione Industriali Parma); Daniele Uboldi (associazione Piccoli produttori Alta Val di Taro).

I componenti del Tavolo di garanzia
Al Tavolo di garanzia per la qualità dell’aria di Borgotaro, presieduto dall’assessore regionale all’ambiente Paola Gazzolo, hanno aderito il Comune di Borgotaro, l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma - Distretto Valli Taro e Ceno; Arpae Parma; l’associazione Legambiente di Parma - Circolo Alta Val Taro; la società Laminam Spa; le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil e delle Rsu dei lavoratori; l’associazione sindacale dei Datori di lavoro, Unione parmense degli industriali; la Confederazione nazionale dell’Artigianato e della Piccola e media impresa di Parma; l’associazione dei Piccoli produttori dell’Alta Val Taro. Ha partecipato ai lavori del Tavolo e del Comitato tecnico scientifico il dottor Mauro Bernardi, medico di Borgo Val di Taro.



Versione stampabileVersione stampabile