Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Energia /

Consumi di petrolio: il calo previsto a partire da marzo

I dati sui consumi di combustibili petrolifici ancora in rialzo nel mese di febbraio.

(25/03/20) 

Secondo l´Unione petrolifera i consumi petroliferi italiani, a febbraio sono aumentati del 3,7% (+166.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2019.

Ciò conferma che l´emergenza coronavirus non ha avuto un peso particolare sulla domanda del mese scorso. Per marzo è atteso invece un impatto significativo sui consumi.

 
I consumi di carburanti autotrazione (benzina e gasolio), con un giorno di calendario in più ma a giorni lavorativi pari, sono risultati di 2,4 milioni di tonnellate, di cui 0,5 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un incremento del 2% (+47.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2019. L´Up segnala in particolare la performance negativa dei prodotti ad uso riscaldamento (gasolio e gpl combustione) a causa di un febbraio più caldo (+1,2 gradi) rispetto allo scorso anno.
 
L´Unione petrolifera segnale inoltre un nuovo lieve calo del carboturbo (-1,3%), il primo prodotto a risentire della crisi del Covid 19, con una riduzione dei voli già iniziata a fine gennaio e intensificata nella seconda metà di febbraio. Up precisa infine che in febbraio l´emergenza coronavirus non ha avuto grande impatto sui consumi di altri prodotti, e in particolare quelli automazione, poiché le prime misure restrittive sono intervenute negli ultimi giorni del mese.
 
Nel mese di marzo, secondo le prime stime, è atteso un impatto molto significativo del Covid-19, date l´estensione delle misure di contenimento delle attività a tutto il territorio nazionale.

Fonte: e-gazette



Versione stampabileVersione stampabile