Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Energia /

Ecobonus riqualificazione edifici

Fraccaroi annuncia il nuovo Bonus fiscale al 110%

(15/05/20) 

Il Sottosegretario alla presidienza del Consiglio dei Ministri Fraccaroi, ha definito Il nuovo Ecobonus al 110% una rivoluzione per l´economia e l´ambiente.

Gli interventi rientranti nel Superbonus sono però solo in parte sovrapponibili a quelle del vigente Ecobonus. Ora saranno agevolati in primo luogo le opere di coibentazione dell’edificio che riguardino oltre il 25% dell’intonaco, con un tetto massimo di 60 mila euro per singola unità immobiliare (significa che in condominio si potrà spendere anche molto di più, i 60 mila euro sono riferiti alla spesa del singolo condòmino) Il tetto scende a 30mila euro, sempre per singola unità immobiliare, per la sostituzione in condominio (attenzione, non vale se si installa un impianto dove non c’era) degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno della classe A. Sempre 30 mila euro per la sostituzione nelle case unifamiliari degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore. I tetti di spesa si riferiscono alle singole categorie di intervento. Significa che se si effettua la coibentazione dell’edificio e si sostituisce l’impianto di riscaldamento si potrà ottenere il bonus su 90 mila euro (60 mila+30 mila) Per ottenere il bonus è necessario che i lavori apportino un miglioramento di almeno due classi energetiche o che in alternativa il miglioramento sia il massimo tecnicamente raggiungibile.



Versione stampabileVersione stampabile