Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Fango e acque torbide nel torrente Limentra e nel fiume Reno

I lavori di svaso del Bacino di Pavana hanno causato la fuoriuscita di sedimenti e fango che hanno intorbidito l’acqua del Reno fino a Riola Ponte.

(29/07/20) 

A seguito delle operazioni di svaso del Bacino artificiale di Pavana, nel comune di Sambuca Pistoiese (PT), comunicate precedentemente e condotte da Enel Green Power, si è verificato un versamento di ingenti quantità di sedimento nel torrente Limentra di Sambuca e successivamente nel fiume Reno, proveniente questo dallo scarico di fondo della diga, con un impatto sui corsi d’acqua decisamente superiore rispetto a quello previsto nel Piano operativo presentato da Enel.

Un primo sopralluogo effettuato da Arpae lunedì 27 luglio, nelle fasi immediatamente successive al riversamento, ha permesso di verificare che la torbidità si è propagata fino al fiume Reno in località Riola Ponte in comune di Grizzana Morandi (BO).

I tecnici di Arpae, presenti anche oggi sui corsi d’acqua interessati, continueranno a seguire gli sviluppi dell’evento, valutando l’opportunità di proporre provvedimenti specifici ai sensi delle norme vigenti relative all´inquinamento delle acque che, a causa della forte torbidità e alla conseguente carenza di ossigeno, ha provocato tra l’altro una diffusa moria di pesci.

 

Leggi in comunicato stampa della Regione Emilia-Romagna.
Ambiente. Danni a flora e fauna a causa delle acque rese torbide nel fiume Reno e nel torrente Limentra.



 

 

Torrente Limentra presso Ponte della Venturina

 

Fiume Reno a Porretta Terme



Versione stampabileVersione stampabile