Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Aria /

"Mettiamo radici per il futuro": più di 180 mila alberi distribuiti

L’assessora Priolo: “Successo per il lancio dell´iniziativa. L´Emilia-Romagna ha colto il valore della sfida".

(10/11/20) 

Acero, melo, pioppo, betulla, gelso, nocciolo, ontano. Sono alcune delle tante tipologie di piante che stanno trovando casa nei parchi, giardini e zone verdi di tutto il territorio regionale grazie alla campagna "Mettiamo radici per il futuro" che prevede la distribuzione gratuita di 4,5 milioni specie arboree - una per ogni abitante - in quattro anni.

Un piano green senza precedenti dal valore di 14 milioni di euro, nato con l’obiettivo di estendere la superficie boschiva su tutto il territorio regionale e contribuire così alla lotta ai cambiamenti climatici e al miglioramento della qualità dell’aria.

“Il lancio dell´iniziativa ha registrato un bel successo, anche oltre le previsioni", commenta Irene Priolo, assessora regionale all´Ambiente. "Nonostante le criticità legate alla situazione sanitaria, la  comunità dell´Emilia-Romagna ha dimostrato di cogliere il valore della sfida e in tanti si sono mobilitati per fare davvero della nostra regione il corridoio verde d´Italia". 

La campagna è partita a Bobbio lo scorso 26 settembre, con la piantumazione del primo albero da parte del presidente Stefano Bonaccini e dell’assessora Priolo e, dallo scorso primo ottobre, cittadini, enti locali, scuole, associazioni - e anche le imprese previo accordo con il Comune di appartenenza- dell’Emilia-Romagna possono andare nei 21 vivai accreditati per ritirare gratis il proprio albero.

“I primi 40 giorni di distribuzione sono solo l´inizio- aggiunge l’assessora regionale Priolo-. La Giornata nazionale dell´albero, in calendario il prossimo 21 novembre, sarà l´occasione per rafforzare ulteriormente il progetto: nei giorni scorsi ho mandato a tutti i Comuni una lettera per invitarli a sviluppare iniziative locali e contribuire al grande lavoro di squadra che vedrà enti locali, associazioni, scuole e cittadini in prima linea per rendere sempre più verde e sostenibile la regione, da Piacenza a Rimini".

 

In 40 giorni, più di 180 mila alberi già consegnati e prenotati in tutta l’Emilia-Romagna

I dati del primo report di monitoraggio dell’iniziativa, aggiornati al 6 novembre, contano  in poco più di un mese dall’inizio della campagna oltre 130 mila piante consegnate; circa 14 mila beneficiari, di cui 13.500 cittadini, 153 associazioni, 287 enti pubblici e più di 50 mila piante prenotate da Enti locali. 

Si tratta di una distribuzione pari al 36% del valore delle piante messe a disposizione dal bando, corrispondente a un investimento regionale di circa 400mila euro.

 

Tutte le informazioni sulla campagna sono online sul sito https://radiciperilfuturoer.it .

Qui l´elenco dei vivai accreditati dove ritirare le piante (a causa delle condizioni legate all´epidemia, è consigliato telefonare per prenotare il ritiro prima di recarsi sul posto).

(Fonte: Regione Emilia-Romagna)



Versione stampabileVersione stampabile