Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Reggio Emilia /

Campagna di rilevamento della qualità dell´aria di Dinazzano di Casalgrande

La campagna di monitoraggio di Dinazzano si è svolta dal 3 al 28 ottobre ed è stata caratterizzata da temperature superiori alla norma e dal susseguirsi di condizioni d´instabilità atmosferica con diverse giornate di pioggia. Nonostante la stagione autunnale, le condizioni meteorologiche (caldo e pioggia) hanno favorito la dispersione degli inquinanti in atmosfera.

(20/11/20) 

 

 

Per quanto riguarda il particolato di natura secondaria (PM2.5) la concentrazione media durante l’intero periodo è stata di 16 µg/m3, in linea con le stazioni di fondo urbana e suburbana. Anche relativamente al PM10 non si riscontrano differenze significative tra la concentrazione media riscontrata a Dinazzano (24 µg/m3 come media sull’intero periodo) e le altre stazioni di raffronto, a comprova che il particolato tende ad assumere un comportamento uniforme di area vasta su tutto il territorio di pianura. Nel periodo di campagna si è avuto un solo giorno di superamento del valore limite giornaliero di 50 µg/m3.

Molto contenute le concentrazioni di tutti gli inquinanti gassosi. Per quanto riguarda il biossido d´azoto si rilevano concentrazioni medie inferiori a quelle rilevate presso la stazione da traffico cittadina e, come previsto, lievemente superiori a quelle rilevate a Castellarano (stazione posizionata in zona residenziale lontana da arterie stradali trafficate). Anche le concentrazioni massime orarie sono risultate molto contenute, con valori che non hanno mai superato i 60-70 µg/m3, a fronte di un valore limite di 250 µg/m3.

Per quanto riguarda l´andamento orario degli inquinanti gassosi nel corso della settimana tipo, si può osservare nei giorni feriali un aumento delle concentrazioni degli ossidi di azoto in corrispondenza degli orari si spostamento casa-lavoro, con valori maggiori al mattino rispetto al pomeriggio. Solitamente i valori riscontrati nella fascia serale 18-19 risultano essere maggiori di quelli rilevati nella fascia oraria 7-8: invece in questo sito di misura questo non accade, probabilmente sia per una riduzione del traffico nelle ore serali rispetto al mattino, sia per una diversa ventilazione in questa zona pedecollinare.

Riguardo all´ozono, i dati raccolti in stagioni diverse da quella estiva non rivestono particolare interesse. Risulta difficile poter raffrontare gli esiti di questa indagine con quelli svolti in passato a Dinazzano (marzo-aprile 2014 - Via P. La Torre) in quanto si tratta di siti diversi, stagioni diverse e,soprattutto, differenti distanze dalle sorgenti di traffico.

Ciò nonostante i valori rilevati in questa indagine confermano quanto già riscontrato nel 2014, senza evidenziare nessuna criticità o variazione rispetto alle precedenti indagini.

Nel complesso, grazie anche alle buone condizioni meteorologiche, i valori degli inquinanti atmosferici si sono mantenuti su valori di concentrazione molto contenuti e in linea con le altre stazioni di raffronto. 

Scarica la relazione completa (pdf 554 kB)

visualizza e scarica i report delle altre campagne di monitoraggio





Versione stampabileVersione stampabile