Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Mare e costa /

Comunicato Stampa

Moria Alacce - comunicato stampa

Si informa che è in atto un diffusa moria di Sardinella aurita, meglio conosciuta come Alaccia o Aringa mediterranea, provocata da ipotermia. Si tratta di un fenomeno già verificatosi nel gennaio-febbraio 2002.

(25/01/10) 

La citata specie è di recente intrusione nell´alto Adriatico, la sua migrazione Moria Alacce gen 2010 nei bacini settentrionali del Mediterraneo è stata favorita dell´innalzamento termico delle acque. Il suo originario areale di distribuzione era costituito dalla fascia meridionale del Mediterraneo, negli ultimo 15 anni si è esteso a gran parte del bacino. Si tratta pertanto di una specie abituata ad acque caldo-temperate che mal tollera basse temperature.
In inverni particolarmente rigidi, ove le acque del bacino centro-settentrionale dell´Adriatico sono interessate da temperature inferiori ai 6°C, tendono a morire in massa. La temperatura delle acque superficiali dell´Adriatico Nord-occidentale rilevate in queste ore dal Battello Oceanografico Daphne è compresa tra 5.01 e 5.32 °C. Il perdurare di tale condizione termica può interessare altre specie anche se in misura molto minore.

Per la S.O.Daphne

ARPA Emilia-Romagna

Attilio Rinaldi

Correlazioni
Quando il pesce muore dal freddo, il caso delle alacce nel gennaio 2010


Versione stampabileVersione stampabile