Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Rifiuti /

Pubblicato il Rapporto sul recupero energetico da rifiuti urbani in Italia

La terza edizione del rapporto, curato da Enea e Federambiente, presenta i dati relativi al 2010.

(11/05/12) 

Il Rapporto, giunto alla sua terza edizione, riporta i risultati di un’indagine conoscitiva, condotta da Enea e Federambiente, sugli impianti di trattamento termico di rifiuti urbani presenti sul territorio nazionale, finalizzata a individuare ed esaminare gli aspetti tecnici relativi alle loro caratteristiche di progetto e di esercizio.

Obiettivo primario è stato quello di mettere a disposizione di quanti sono coinvolti, ripongono interesse o pubblicano dati statistici sul tema del recupero energetico da rifiuti, uno strumento di pronta e affidabile consultazione.

Al 31 dicembre 2010 erano presenti sul territorio nazionale 53 impianti di trattamento termico di rifiuti urbani, di cui 50 sono stati effettivamente operativi nel corso dello stesso anno. Gli impianti complessivamente sono dotati di 102 linee e di una capacità di trattamento pari a 7.123.316 tonnellate/anno (21.693 tonnellate/giorno), con una capacità termica di 2.925 Megawatt e una potenza elettrica installata di 783 Megawatt.

Il quadro che ne emerge mostra che la dotazione impiantistica nazionale è, dal punto di vista tecnico, in continua evoluzione e sicuramente in linea rispetto alle realtà più avanzate a livello europeo, soprattutto per quello che concerne le dotazioni finalizzate a mitigare l’impatto sull’ambiente.

Inoltre il settore mostra una tendenza continua alla crescita, come si evince dal confronto con i dati riportati nei precedenti rapporti, sia in termini di quantitativi di rifiuti trattati, sia, soprattutto, di recupero energetico effettuato.
La quantità di rifiuti trattai cresce da 4,58 Mt/a nel 2009 a 4,68 Mt/a nel 2010.
Dal 2004 al 2010 la produzione d’elettricità è passata da 2.436 a 3.887 GWh; nello stesso periodo la produzione d’energia termica è cresciuta da 560 a 1.212 GWh.

 

Scarica il rapporto completo (pdf).

 

 



Versione stampabileVersione stampabile