Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Ferrara /

Fumo nel Mezzano (FE), il monitoraggio di Arpa sull’aria

I primi dati del monitoraggio a San Giuseppe (Comacchio) sulla qualità dell´aria in seguito alla combustione sul suolo torboso.

(06/08/15) 

Per valutare gli effetti sulla qualità dell’aria dovuti alle esalazioni di fumo generati dalla combustione sul suolo torboso nel Mezzano ferrarese, ArpaER Sezione di Ferrara effettua il monitoraggio in continuo della qualità dell’aria in prossimità della scuola di San Giuseppe, a San Giuseppe (Comacchio). Di seguito i risultati delle rilevazioni di alcuni inquinanti tipici dei fenomeni di combustione.

Biossido di Azoto
I dati orari rilevati dal Laboratorio mobile in prossimità della scuola di San Giuseppe sono confrontati con quelli misurati dalle stazioni di Corso Isonzo, centralina da traffico nel centro urbano di Ferrara, e Ostellato, centralina di fondo rurale, entrambe inserite nella Rete regionale di misurazione della qualità dell’aria (RRQA). Il periodo considerato comprende i primi giorni di agosto (1-5/8), nel quale si sono verificate le esalazioni di fumo, e l´ultima settimana di luglio, periodo non interessato dal fenomeno.

A partire dalle ultime ore di venerdì 31 luglio si è registrato un aumento della concentrazione del biossido di azoto (NO2) e analogamente nelle prime ore di sabato 1 agosto. Questo andamento è confermato anche nelle giornate del 2, 3, 4 e 5 agosto.

Si sottolinea comunque che i valori registrati non hanno mai superato il valore limite orario di 200 microg/Nm3 previsto dal Dlgs 155/2010.

Benzene e toluene
Anche per il toluene e il benzene, quest´ultimo inquinante derivante dal traffico e da fenomeni di combustione della legna, si sono registrati valori relativamente più elevati nelle notti tra il 31 luglio e primo agosto, tra il 2 e il 3 agosto e nelle notti del 3 e del 4 agosto.

Si sottolinea che il toluene è un inquinante non normato, mentre per il benzene il Dlgs 155/2010 prevede un limite su base annua (pari a 5 microg/Nm3), quindi non direttamente confrontabile con un dato puntuale giornaliero.

Monossido di carbonio e anidride solforosa
Per quanto riguarda gli inquinanti monossido di carbonio (CO) e anidride solforosa (SO2), i valori rilevati dal mezzo mobile sono sempre stati inferiori al limite di quantificazione, pari a 0.6 mg/Nm3 per il CO e 14 microg/Nm3 per SO2.

 

Il monitoraggio proseguirà fino alla definitiva risoluzione dei fenomeni. Arpa sta analizzando, inoltre, i filtri del particolato atmosferico raccolti a S. Giuseppe di Comacchio; i risultati relativi a Ipa (idrocarburi policiclici aromatici), Pcb (policlorobifenili), diossine e furani saranno disponibili nei primi giorni della prossima settimana.

Scarica i risultati del monitoraggio della qualità dell´aria (dati fino al 5 agosto 2015) 

 

Notizie correlate:

Odori molesti nel Mezzano ferrarese: gli interventi decisi oggi (05/08/2015)

Esalazioni fumose nel ferrarese, il monitoraggio di Arpa (04/08/2015)



Versione stampabileVersione stampabile