Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Ferrara /

Incendio Mezzano: aggiornamento situazione all´8 settembre 2015

Restano al di sotto dei limiti di legge o dei valori di riferimento per la salute tutti gli inquinanti rilevati.

(08/09/15) 

Arpa Emilia-Romagna, constatato che nel Mezzano persistono attivi alcuni focolai di torba e a seguito dell´incendio che il 23 agosto ha interessato un´area rinaturalizzata boscata di circa 10 ettari nel comune di Portomaggiore, ha proseguito i controlli alla ricerca di eventuali inquinanti.

Nel periodo considerato sono stati rilevati andamenti simili a quelli degli ultimi giorni di agosto eprimi giorni di settembre. Anche in questo caso tutte le concentrazioni orarie di NO2 non hanno mai superato il valore limite orario di 200 microg/Nm3 definito dal D.Lgs 155/2010, restandone molto al di sotto.

Da segnalare incrementi nelle ore della notte e del primo mattino, apprezzabili in particolare nei giorni 4 e 5 settembre e, specificamente per il toluene, nella notte del 6 settembre. Per quest´ultimo la media dell´ultima settimana, pari a 3.5 microg/Nm3, è comunque circa un centesimo del valore guida OMS per tale inquinante (260 microg/Nm3 come media settimanale). 

Per quanto riguarda gli inquinanti monossido di carbonio (CO) e anidride solforosa (SO2), i valori rilevati dal Mezzo mobile sono sempre stati inferiori al limite minimo di quantificazione strumentale (pari a 0.6 mg/Nm3 per il CO e a 14 microg/Nm3 per SO2) ad eccezione di due valori di SO2 comunque molto contenuti (20 e 19 microg/Nm3) misurati durante le prime ore del 4 settembre.

Riguardo ai valori di polveri PM2.5 rilevati a Ostellato nello stesso periodo, si osserva dai grafici che i dati sono confrontabili con quelli della centralina di Gherardi, fondo rurale, e le singole concentrazioni giornaliere sono state inferiori a 25 microg/Nm3, che rappresenta il valore limite su base annua definito dal D.Lgs 155/2010.

A proposito delle diossine (PCDD+PCDF e PCB), non sono disponibili riferimenti normativi, ma i valori misurati risultano inferiori ai limiti di riferimento indicato dall´Organizzazione Mondiale della Sanità - rapporto 2004 che fissano un valore guida a 150 fg I-TE/m3 e dalla commissione consultiva tossicologica nazionale (1988) che indica un limite di 40 fg I-TE/m3

Relativamente agli IPA infine, nella tabella è evidenziato il Benzo a Pirene, unico parametro normato, con un valore obiettivo (media annuale) di 1ng/m3 ed un valore misurato, molto più basso, di 0,0052 ng/Nm3)

 

Elaborazione dati della Qualità dell´aria del Laboratorio Mobile sito in prossimità della scuola di San Giuseppe, in località San Giuseppe, Comacchio

 

Notizie correlate

Incendio Mezzano: monitoraggio dell’aria fino al 2 settembre (3 settembre 2015)

Incendio Mezzano: dati del monitoraggio dell’aria dal 6 al 9 agosto (10/08/2015)

Fumo nel Mezzano (FE), il monitoraggio di Arpa sull’aria (06/08/2015)

Odori molesti nel Mezzano ferrarese: gli interventi decisi oggi (05/08/2015)

Esalazioni fumose nel ferrarese, il monitoraggio di Arpa (04/08/2015)

 

 



Versione stampabileVersione stampabile