Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Rischio industriale /

Nasce Arpae: l´Agenzia per la prevenzione, l´ambiente e l´energia

Dal primo gennaio 2016 la nuova Agenzia integra le funzioni di Arpa e dei Servizi ambiente delle Province

(22/12/15) 

Dal 1° gennaio 2016 Arpa Emilia-Romagna e i servizi ambiente delle nove Province confluiscono nella nuova “Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia”, Arpae, in applicazione della legge regionale 13/2015, che a sua volta rispondeva alle richieste della legge 56/2014 (legge Delrio), che aveva segnato l’avvio del processo di superamento delle Province.

La legge 13 affida ad Arpae non più solamente compiti di monitoraggio, vigilanza, controllo, ma anche le attività autorizzatorie di competenza dei Servizi ambiente delle Province.

Si configura così una razionalizzazione e una distinzione tra i processi di autorizzazione e controllo: quei processi di valutazione che implicano un particolare impatto su porzioni di territorio e popolazione più o meno vaste e rilevanti ricadute urbanistiche o economiche, ecc.,  sono stati avocati a sé dalla Regione; in questi casi l’Agenzia svolgerà solo l’attività istruttoria, come avviene tuttora, senza adottare il provvedimento finale. Nei casi in cui, invece, le autorizzazioni sono rilasciate in base all’applicazione della normativa, di linee guida, circolari e indirizzi, (ad esempio AIA, AUA e autorizzazioni settoriali) la competenza è affidata ad Arpae, sia per la parte istruttoria (ex Arpa) sia per quella autorizzativa (ex Provincia); ciò consentirà, oltre a maggiore efficienza, anche la progressiva uniformità dei procedimenti all’interno della regione.

La riforma imminente della legge 44/95, istitutiva di Arpa Emilia-Romagna, sarà un passaggio chiave di questa riorganizzazione, come il fatto che, oltre agli aspetti ambientali, l’Agenzia dovrà gestire anche le autorizzazioni energetiche e le concessioni demaniali in materia di acqua e suolo (con il prossimo passaggio di compiti e personale dei Servizi tecnici di bacino).

Tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016 le informazioni riguardanti Arpae saranno pubblicate sul sito, mentre la programmazione delle attività 2016 è stata già sviluppata, nelle scorse settimane, tenendo conto dell’integrazione tra Arpa e Servizi ambiente delle Province.



Versione stampabileVersione stampabile