Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Arpae ha donato strumenti di laboratorio a scuole e associazioni

Il laboratorio integrato di Arpae Piacenza ha cessato la sua attivitą e donato apparecchiature e materiale vario a scuole e ad associazioni Onlus.

(29/06/16) 

Arpae ha donato a diversi istituti scolastici e associazioni Onlus della provincia di Piacenza materiale vario, strumenti e apparecchiature di laboratorio.

Dal 1° marzo 2016, infatti, il laboratorio integrato della Sezione provinciale di Piacenza ha cessato l’attività analitica su tutte le matrici di competenza, ad eccezione delle determinazioni isotopiche sulla matrice acqua, rimaste in capo al solo laboratorio di Piacenza e a servizio dell’intera Agenzia. 

Le apparecchiature di prova e, in generale i materiali di laboratorio riutilizzabili nelle altre sedi dell’Agenzia, sono stati opportunamente assegnati.

Per le altre dotazioni destinate alla dismissione, l’Agenzia si è attivata contattando scuole, istituzioni e associazioni del territorio affinchè fossero riutilizzati, in sintonia con la cultura dell´economia circolare al centro del recente Piano regionale per la gestione dei rifiuti approvato dalla Regione Emilia-Romagna. Immediato l’interesse manifestato dai diversi istituti scolastici piacentini (Istituto Superiore di Istruzione Industriale “G. Marconi”, liceo scientifico statale “L. Respighi”, liceo ginnasio statale “M. Gioia” e la scuola pubblica “Anna Frank): da aprile scorso, i docenti delle diverse scuole hanno effettuato sopralluoghi nella sede Arpae individuando materiali, attrezzature e arredi di interesse.

Le donazioni hanno riguardato incubatori per analisi microbiologiche, stufe, distillatori, spettrofotometro, centrifuga da banco, vetreria da laboratorio, rampa per filtrazione acque, pompe ad acqua, armadi per lo stoccaggio di acidi, cappe chimiche, assorbimento atomico, banconi da laboratorio dotati di ante e cassetti, tavoli scrivania, ecc.
L’impegno di Arpae non si è esaurito qui: il personale del laboratorio si è reso disponibile a supportare il personale docente nella fase installazione e ri-avvio della strumentazione all’inizio del prossimo anno scolastico. Inoltre, è in programma un’ulteriore ricognizione per verificare se altro materiale possa essere eventualmente reso disponibile.

Cappe chimiche e banconi da laboratorio sono stati poi donati alla scuola professionale bosniaca di Maglaj, a 150 km da Sarajevo attraverso l’associazione  “Fiorenzuola oltre i confini Onlus”.

Infine, un micro distillatore per prodotti petroliferi risalente al 1980, è stato destinato a scopo espositivo, al Museo del petrolio del Comune di Piacenza.

L’impegno e lo sforzo organizzativo per realizzare tutto questo sono stati ampiamente ripagati dal piacere nel vedere riutilizzati, a scopo didattico, materiali e apparecchiature ancora in buono stato. 

(/RR)





Versione stampabileVersione stampabile