Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Io non rischio - Buone pratiche di protezione civile

Il 15 e il 16 ottobre la campagna nazionale di protezione civile su rischio alluvione, terremoto e maremoto anche nelle piazze dell´Emilia-Romagna.

(11/10/16) 

Sabato 15 e domenica 16 ottobre settemila volontari e volontarie formati di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” in circa 700 piazze distribuite su tutto il territorio nazionale per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini su rischio sismico, rischio alluvione e maremoto. 

In contemporanea con altre piazze in tutta Italia, i volontari dell´Emilia-Romagna saranno presenti in 27 Comuni per incontrare i cittadini, consegnare materiale informativo e diffondere le buone pratiche di protezione civile.

I Comuni emiliano-romagnoli dove si potranno trovare i banchetti e i volontari di "Io non rischio" sono: Bologna, Calderara di Reno, Granarolo dell´Emilia, Malalbergo, Monterenzio, Molinella, Ozzano dell´Emilia (Bo); Bertinoro, Cesena, Dovadola, Forlì, Gambettola, Predappio, Santa Sofia (Fc); Fiscaglia (Fe); Carpi, Mirandola, San Possidonio, Vignola, Modena (Mo); Piacenza; Parma; Ravenna; Brescello, Reggio Emilia (Re); Riccione e Rimini (Rn).

La campagna "Io non rischio"

 “Io non rischio”, campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico, è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Arpae Emilia-Romagna, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AIPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idrogeologica.


L’elenco dei Comuni interessati dalla campagna il prossimo 15 e 16 ottobre è disponibile sul sito ufficiale della campagna "Io non rischio", dove è inoltre possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un´alluvione.

 



Versione stampabileVersione stampabile