Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Modena /

La qualità dell´aria in Provincia di Modena: report sintetico 2017

Nel 2017 l’aria è risultata “Buona” o “Accettabile” in 211 giornate, corrispondenti a circa 58% dell’anno. Per il restante periodo, 154 giornate (42%), la qualità dell’aria è risultata “Mediocre”, “Scadente” o “Pessima” a causa del superamento dei limiti per PM10 in inverno e dell´ozono in estate.

(25/06/18) 

Nel 2017, l’aria è risultata “Buona” o “Accettabile” in 211 giornate, corrispondenti a circa il 57,8% dell’anno. Per il restante periodo, 154 giornate (42,2%), la qualità dell’aria è risultata “Mediocre”, “Scadente” o “Pessima”.

Nei mesi di gennaio, febbraio, marzo, ottobre, novembre e dicembre, il valore dell’indice sintetico, scelto come valore del sottoindice peggiore, è determinato dai livelli di PM10, inquinante critico invernale.

Nei mesi di maggio, giugno, luglio, agosto e settembre, il valore dell’indice sintetico è determinato dai livelli di O3, inquinante critico estivo.

La stagione con la migliore qualità dell’aria è stata la primavera, quando la circolazione delle masse d’aria favorisce la diffusione degli inquinanti e la temperatura, insieme all’irraggiamento solare, non ha ancora raggiunto i livelli estivi. Durante questo periodo la maggior parte delle giornate 70% risulta di qualità “Buona” o “Accettabile”, solo in 9 giornateè risultata “Mediocre”.

La qualità dell´aria in provincia di Modena: report sintetico anno 2017



Versione stampabileVersione stampabile