Temi ambientali
Arpae in regione
Arpa Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

EMAS-Ecolabel UE: nuovo capitolo per organizzazioni e prodotti “green”

La Commissione Europea ha diffuso il Report conclusivo di valutazione degli schemi EMAS ed Ecolabel UE

(04/07/17) 

 

EMAS ed Ecolabel UE sono parte integrante delle Politiche Europee in tema di Produzione e Consumo Sostenibile così come richiamato nel Settimo Programma quadro e nel Piano d’Azione dell’ Economia Circolare. Entrambi i regolamenti, inoltre, sono rilevanti ai fini del raggiungimento dei Goal previsti dall’Agenda 2030 in particolare per assicurare la strategia di Produzione e  Consumo Sostenibile (Goal n. 12).
Nel 2013 la Commissione ha attivato il “Fitness check” dei Regolamenti EMAS ed Ecolabel UE per valutarne rilevanza, efficacia, efficienza, coerenza e valore aggiunto, elementi questi alla base del Report della Commissione al Parlamento Europeo e al Consiglio.
In particolare, sono stati condotti due studi di valutazione distinti basati sul coinvolgimenti degli stakeholder che hanno evidenziato un contributo:

  • alla riduzione dell’impatto ambientale del consumo e della produzione;
  • al miglioramento continuo delle performance ambientali delle organizzazioni e alla riduzione dell’impatto ambientale dei prodotti.

Tuttavia l’efficacia degli strumenti è limitata da una diffusione ancora insufficiente e dalla mancanza di una attività di promozione a tutti i livelli nonché dalla carenza di integrazione nelle politiche pubbliche (incentivi e semplificazioni normative) nel caso di EMAS.
Il Fitness Check ha pertanto confermato l’utilità degli schemi EMAS ed Ecolabel UE come strumenti per facilitare la transizione ad una economia circolare dando altresì informazioni trasparenti sulla performance ambientale  dei prodotti e delle organizzazioni ai consumatori anche professionali.

Il Report della Commissione  al Parlamento Europeo e al Consiglio  assume quindi   i risultati del Fitness Check ed evidenzia l’  impegno EU per un incremento di performance dei  Regolamenti. Nel caso di EMAS la Commissione intende puntare anche sui benefici e sulle semplificazioni burocratico-amministrative a favore delle organizzazioni registrate e questo prevede  altresì un passaggio di conferma dell’impegno alla continuazione dello schema e all’implementazione delle misure proposte  da parte degli Stati Membri.
 
Per approfondimenti: http://ec.europa.eu/environment/emas/emas_publications/policy/fitness_check_en.htm

 

 

 



Versione stampabileVersione stampabile