Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Rimini /

Qualità delle acque di balneazione della Regione Emilia Romagna - 2017

Il Report con i risultati del monitoraggio dei tecnici di Arpae relativo alla scorsa stagione estiva

(14/12/17) 

 

Nel corso della stagione 2017 si sono annoverati 17 casi di non conformità delle acque di balneazione della Regione Emilia-Romagna. Tutti gli episodi di inquinamento sono stati di breve durata (≤ 72 ore); il rientro è stato accertato con un campione aggiuntivo.
Nella parte settentrionale del litorale regionale, dal Comune di Goro a quello di Gatteo, non è stata rilevata alcuna non conformità.
A tutela della salute dei bagnanti gli esiti non conformi sono stati sempre gestiti dai Comuni con l’adozione di specifiche Ordinanze di divieto temporaneo di balneazione; nella maggior parte dei casi (14 su 17) le Ordinanze sono state emanate sin dal giorno successivo a quello del campionamento (con analisi ancora in corso ma dalle quali emergeva già chiaramente l’esito sfavorevole delle stesse) grazie alla procedura di pre-allerta.
Sempre a tutela della salute dei bagnanti, per far fronte a situazioni di rischio legate a particolari condizioni meteorologiche, sono state emanate Ordinanze preventive (pre-stagione) dai Comuni di Cesenatico, Bellaria Igea Marina, Rimini, Riccione e Cattolica per il periodo 27 mag.-30 set.
La classificazione delle acque di balneazione, elaborata sui dati di monitoraggio del periodo 2014-2017, evidenzia (complessivamente) un buon stato qualitativo delle acque stesse; infatti, 81 classificazioni ci mostrano  risultati di qualità eccellente a fine stagione balneare 2017, rispetto alle 78 dello scorso anno.
Le acque non “Eccellenti” sono situate per lo più (l’80% circa) in prossimità delle foci di corsi d’acqua; ciò, conferma, l’importanza degli apporti fluviali nei confronti della qualità delle acque di balneazione.
Particolari condizioni meteo-climatiche possono, a volte, influenzare in modo importante gli apporti fluviali e le caratteristiche del sistema fognario incidendo negativamente sulla qualità delle acque marine di balneazione; fortunatamente quest’anno la scarsità e collocazione temporale degli eventi meteo non hanno influito in modo rilevante sugli esiti del monitoraggio.

Report Regionale Acque di Balneazione - Anno 2017

Per informazioni:

Dr.ssa Rita Rossi
Responsabile Area monitoraggio e valutazione corpi idrici di Arpae RN
e-mail: rrossi@arpae.it
Tel. 0541-319113

Dr. Leonardo Ronchini
Responsabile Posizione Organizzativa Balneazione
e-mail: lronchini@arpae.it
Tel. 0541-319283



Versione stampabileVersione stampabile