Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Il Sistema nazionale per la protezione dell´ambiente non ha confini

Assemblea plenaria delle Agenzie per l´Ambiente europee e primo evento verso la Conferenza nazionale Snpa

(21/09/18) 

(20 settembre 2018) “Siamo consapevoli della necessità di sviluppare una posizione comune delle agenzie ambientali, così come sta avvenendo nel nostro Paese con il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente,  nei programmi dell’UE e, con urgenza, nel Programma Copernicus soprattutto in questo particolare momento in cui Copernicus sta definendo le priorità per i servizi agli utenti. Invito l’EPA Network, la EEA e le agenzie ambientali a riflettere sull’opportunità di sviluppare, in tempi brevi, un’azione coordinata sul tema, che abbia come obiettivi prioritari i servizi, le necessità e i bisogni delle comunità di utenti e dei cittadini, nonché dello sviluppo e della tutela dell’ambiente.” Così il Presidente dell’ISPRA e del SNPA Stefano Laporta, durante il suo intervento in rappresentanza dell’Italia alla 31ma sessione Plenaria dell’EPA Network, iniziata oggi ad Edimburgo alla presenza dei Direttori Generali e Presidenti delle Agenzie per l’Ambiente dei paesi europei ed altri delegati.

In apertura del meeting, il rappresentante della Commissione Europea, Thomas Verheye, ha sottolineatocome il World Economic Forum abbia ufficialmente riconosciuto che 9 su 10 tra i grandi rischi per l’economia globale sono legati al capitale naturale, mentre il Direttore Esecutivo dell’Agenzia Europea dell’Ambiente ha ribadito il ruolo fondamentale del programma Copernicus.

 

Contemporaneamente e sempre nell´ambito di un quadro strategico nazionale, europeo e internazionale mai così chiaro e condiviso, il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) ha ribadito il proprio ruolo chiave e si avvia ad una nuova fase, instaurando un rapporto di fiducia sempre più stretto con i cittadini e aprendo alle imprese e al mondo dell´imprenditoria, ossatura dell´economia del Paese: è quanto emerso questa mattina a RemTech Expo 2018, nel corso del primo evento preparatorio della Conferenza nazionale SNPA. La manifestazione, che si svolge ogni anno a Ferrara, è specializzata su bonifiche, rischi ambientali e naturali, sicurezza, manutenzione, riqualificazione, rigenerazione del territorio, cambiamenti climatici e chimica circolare. L´evento SNPA, il primo di tre che accompagnano verso la Conferenza Nazionale che si terrà il 27 e 28 febbraio 2019, è inserito in un programma ricco di incontri e ha rappresentato l´occasione per presentare al pubblico e alle Istituzioni l´identità e le attività del Sistema, evidenziando l´importanza di una rete di strutture tecniche competenti per il monitoraggio e il controllo dell´inquinamento e dello stato dei fattori ambientali. 

Fulcro dell´incontro, il dialogo con le imprese e la necessità di rafforzarlo ulteriormente. "Nello svolgere le nostre attività di ispezione e controllo - ha dichiarato il Direttore generale dell´ISPRA, Alessandro Bratti - abbiamo il compito di favorire il dialogo con il sistema imprenditoriale e sostenere le imprese innovative. Il quadro entro cui ci muoviamo - ha chiarito - conferisce al Sistema Nazionale per la Protezione dell´Ambiente un ruolo chiave, in primis perché produciamo i dati ufficiali ambientali. Insieme alle altre forze dello Stato, inoltre, siamo custodi di un bene comune e prezioso, l´Ambiente"

 

(fonte: Ufficio stampa Ispra)



Versione stampabileVersione stampabile