Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Idro-Meteo-Clima /

iCOLT2019 - Domanda irrigua potenziale prevista per l´estate

La domanda irrigua per l’estate 2019 è prevista in generale leggermente superiore al clima 1991-2018

(31/05/19) 

 

La domanda irrigua per l’estate 2019 è prevista in generale leggermente superiore alla media rispetto al clima 1991-2018 e complessivamente presenta un debole segnale positivo di circa +12% (+100 m3/ha) sul territorio regionale. I risultati vengono illustrati con maggior dettaglio nel grafico sotto riportato che rappresenta l’anomalia della previsione di irrigazione estiva 2019 per il territorio di pianura dell’Emilia-Romagna a confronto con gli anni passati.

Questa previsione è il risultato della combinazione di diversi elementi quali la mappa da satellite delle colture in atto, la previsione probabilistica stagionale, e la disponibilità idrica nei terreni calcolata al 24 maggio dal modello di bilancio idrico Criteria.

Le previsioni stagionali per l’estate 2019 prevedono per le temperature valori medi e massimi probabilmente simili o superiori alla media, con alta probabilità  di incursioni fredde rispetto al clima. Le precipitazioni saranno possibilmente simili o superiori alla norma, ma vi è notevole incertezza nella previsione.

Per quello che riguarda la situazione attuale, l’acqua disponibile nei terreni regionali all’inizio dell’estate è stimata, grazie soprattutto alle abbondantissime piogge del mese di maggio, prossima o superiore ai valori medi degli ultimi anni (2001-2015) mentre sui rilievi è stimata in generale molto superiore alle attese.

Considerando le piogge da novembre 2018 a maggio 2019, si osservano valori prossimi o lievemente superiori alle medie 2001-2015, nel complesso si stima un lieve surplus medio regionale di circa 20 mm, pari a circa il 5% in più delle precipitazioni attese; valori cumulati lievemente inferiori al periodo di riferimento (con deficit pluviometrici comunque contenuti in generale entro il 10%)  sono stimati in aree della  pianura centro-orientale (Bolognese, Modenese e Ferrarese) e in tutto il territorio Piacentino.



Figura 1. Il grafico rappresenta le previsioni stagionali probabilistiche di consumo irriguo estivo medio regionale realizzate dal 2011 al 2019. I valori sono espressi come anomalie (differenze rispetto al valore medio climatico 1991-2018) e in metri cubi per ettaro. Il punto nero rappresenta il valore mediano della previsione, ogni box si estende dal 25° al 75° percentile, mentre gli altri segni rappresentano dal basso il valore minimo, il 10° percentile, il 90°, e il massimo valore previsto. Il punto  rosso invece rappresenta il valore calcolato a fine stagione irrigua, utilizzando i dati meteorologici effettivamente osservati. La previsione viene ottenuta per mezzo del modello di bilancio idrico Criteria

 

 

Figura 2. Il grafico rappresenta le previsioni stagionali probabilistiche di consumo irriguo per l’estate 2019 per ogni consorzio di bonifica della regione Emilia-Romagna. La numerazione dei consorzi da 1 a 7 segue l’asse della via Emilia da Piacenza a Rimini, mentre Ferrara è indicato come C8



Versione stampabileVersione stampabile