Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Idro-Meteo-Clima /

iCOLT2020 - Domanda irrigua potenziale prevista per maggio-giugno-luglio

La domanda irrigua per il trimestre maggio-giugno-luglio è prevista in generale simile alla media 1991-2019

(04/05/20) 

La domanda irrigua per il trimestre maggio-giugno-luglio (MGL2020) è prevista molto prossima alla media sul periodo 1991-2019, con un debole segnale negativo (-50 m3/ha). I valori vengono illustrati con maggior dettaglio nel grafico di Figura 1, che rappresenta l’anomalia della previsione di irrigazione MGL 2020 per ogni consorzio di bonifica

Questa previsione è il risultato della combinazione di diversi elementi quali la mappa da satellite delle colture in atto, la previsione meteorologica stagionale, e la disponibilità idrica nei terreni di pianura, calcolata al 25 aprile dal modello di bilancio idrico Criteria.

Le previsioni stagionali MGL2020 presentano temperature medie e massime trimestrali simili o superiori al clima, con minime trimestrali più fredde del normale. le precipitazioni totali trimestrali si presentano probabilmente prossime o inferiori ai valori climatici. Si consideri che vi è notevole incertezza nelle attuali previsioni perché si basano su un modello probabilistico inizializzato nella tarda primavera e notoriamente caratterizzato da una bassa abilità predittiva. Di conseguenza queste previsioni irrigue precoci sono da considerarsi ancora sperimentali.


La situazione del bilancio idroclimatico (BIC) calcolato dai dati misurati a partire da ottobre 2019 è generalmente nella media, con valori sopra la media nella zona occidentale, mentre in Romagna (Macroarea B) si osservano valori di BIC molto inferiori alla media. Per un maggiore dettaglio si può consultare il minisito Arpae Siccità e desertificazione.

Questa previsione stagionale verrà aggiornata a fine maggio per il trimestre estivo giugno-luglio-agosto. 

Figura 1. Il grafico rappresenta le previsioni stagionali probabilistiche di consumo irriguo per l’estate 2019 per ogni consorzio di bonifica della regione Emilia-Romagna. La numerazione dei consorzi da 1 a 7 segue l’asse della via Emilia da Piacenza a Rimini, mentre Ferrara è indicato come C8. Per ogni consorzio il punto nero rappresenta il valore mediano della previsione, ogni box si estende dal 25° al 75° percentile, mentre gli altri segni rappresentano dal basso il valore minimo e il 5° percentile, dall´alto il massimo valore previsto e il 95° percentile. Tutte le previsioni sono espresse come anomalie dalle medie 1991-2019. Le distribuzioni intorno ai valori mediani sono piuttosto ampie, e mostrano sia possibili anomalie negative nella zona occidentale sia potenziali anomalie positive nella zona orientale, in coerenza con lo stato attuale del bilancio idroclimatico (determinato dalla differenza tra precipitazioni cumulate ed evapotrapirazione potenziale).



Versione stampabileVersione stampabile