Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Idro-Meteo-Clima /

Gelate tardive; le temperature minime di venerdì 21 e giovedì 20 aprile.

Ancora minime inferiori allo zero in diverse aree della regione. Tutti i giorni, alle ore 20 circa, sono disponibili le previsioni a breve termine di temperatura per la notte e la mattina successiva.

(20/04/17) 

Anche le condizioni meteorologiche di questa notte tra giovedì 20 e venerdì 21 aprile sono state favorevoli a intense diminuzioni termiche radiative con valori minimi che in alcune zone (ad es. nel modenese) sono stati inferiori a quelli della nottata precedente.

Per eseminare i dati in dettaglio si consiglia di consultare la pagina dei dati in tempo reale. E´ siponibile anche un breve rapporto informativo.

Nel corso della giornata odierna (venerdì 21) è previsto l´arrivo di aria più mite in quota, ma le condizioni meteo al suolo restano favorevoli alla stabilità atmosferica e non è ancora possibile escludere che alle prime ore di domani mattina (sabato 22 aprile) le minime possano scendere localmente vicino allo zero. Da domenica 23 e per i giorni seguenti, le temperature dovrebbero riportarsi nella norma.

 

Nel 2017 il servizio previsionale a brevissimo termine per le gelate tardive (frost nowcasting) è stato ampliato con i due nuovi punti di Copparo (FE) e Sasso Morelli (BO) che affiancano quelli già attivi: Vignola (MO), Granarolo Faentino (RA), Martorano (FC).

Il servizio, disponibile nei mesi di marzo e aprile nella sezione Agrometeo del sito Arpae, rinnovato quest´anno anche nella sua veste grafica, permette ogni giorno di avere la previsione sulle temperature minime previste per la notte e la mattina successiva.

Si ricorda che le temperature rilevate dai sensori, posti a circa 2 m di altezza dal terreno, possono differire notevolmente da quelle effettive al suolo e sulle piante, le quali possono in questi casi trovarsi anche diversi gradi al di sotto dei valori misurati. Inoltre durante le gelate la distribuzione dei valori minimi sul territorio dipende molto dalle situazioni locali, con le minime più basse osservate nelle aree più depresse o poste in posizioni particolari, in grado di “accumulare” al loro interno le masse d´aria più fredda.

Sono disponibili per gli utenti una breve guida per l´utilizzo del servizio e una guida per l´attivazione della difesa.



Versione stampabileVersione stampabile